Autostrada Pedemontana Lombarda

AUTOSTRADA PEDEMONTANA LOMBARDA: SOTTOSCRITTO L’APPALTO, APRE IN TEMPO PER EXPO2015

17 Feb 2012 / Oggi Autostrada Pedemontana Lombarda e l’ATI guidata dall’austriaca STRABAG con le italiane Maltauro, FINCOSIT e ADANTI hanno sottoscritto il contratto di affidamento da 1,7 miliardi di euro delle tratte B1, B2, C e D dell’autostrada, dopo che il TAR ha negato la sospensiva contro l’aggiudicazione in appalto integrato.

La firma dà avvio da subito al progetto esecutivo. L’appalto riguarda, infatti, la progettazione esecutiva e la realizzazione delle tratte B1 (Como) B2 e C (Monza/Brianza) e D (Monza/Brianza e Bergamo), che completano l’itinerario pedemontano sommandosi alla tratta A (Varese e Como) ed alle tangenziali di Como e Varese già in esecuzione, oltre alla greenway.

Con la pronuncia del Tribunale Amministrativo Regionale si supera in extremis il rischio di perdere l’appuntamento con EXPO2015, apertamente espresso nell’ambito della recente Mobility Conference di Assolombarda e ripreso da gran parte della stampa. Infatti, considerati i tempi necessari a realizzare l’opera, con la firma odierna l’autostrada potrà essere consegnata alla collettività prima dell’apertura della manifestazione universale di Milano.

I tempi che oggi hanno cominciato a scorrere hanno scadenze brevissime: in tre mesi dovrà essere pronto il progetto esecutivo delle tratte prioritarie ed in sei mesi quello complessivo da quasi 30.000 elaborati.

La sottoscrizione del contratto è anche un impulso alla crescita del paese in questa fase di rilancio della credibilità nazionale. Pedemontana infatti vale da sola, da qui al 2015, oltre 30.000 anni/uomo di lavoro, appalti che significano la continuità per centinaia di imprese e un indotto di oltre 5 miliardi di euro destinati a rimanere in gran parte sul territorio.