Bandi chiusi 2018

Pubblicazione gara: 23/11/2018 Scadenza gara: 06/12/2018 Procedura ex art. 36 co. 2 lett. b) del D.Lgs 50/2016, per il servizio di pulizia presso il Centro Manutenzione di Mozzate (CO), il Centro Radio Informativo di Grandate (CO) e il Punto verde di Mozzate (CO), per una durata di 24 mesi.

Pubblicazione gara: 23/11/2018 Scadenza gara: 06/12/2018 CIG: 7702757429 Importo: 86.100,76 €

Atti di gara

FAQ

Domanda: E’ previsto un sopralluogo obbligatorio ai fini della partecipazione alla gara.

Risposta: Non sono previsti sopralluoghi obbligatori ai fini di partecipazione alla gara.

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DEL 10/12/2018

AVV. ALESSIA LA CAMERA

DOTT. ROBERTO FALLETTA

ING. ENRICO AGUDIO

ING. ALESSANDRA TALIA (SEGRETARIO VERBALIZZANTE)

Pubblicazione gara: 18/10/2018 Scadenza gara: 26/11/2018 Procedura ex art. 60 D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento dei lavori relativi a: Asse C1 dell’Opera Connessa TRCO11 di collegamento della rotonda (Asse H) con la rotatoria esistente sulla provinciale SP 152 (via per Saronno nel Comune di Misinto); Asse A1-P dell’Opera Connessa TRCO11, da Rotatoria Asse E (inclusa) a Rotatoria Asse F (esclusa), e al Cavalcavia CV007; installazione di barriere di sicurezza e posa della segnaletica in corrispondenza dell’Edicola Votiva dell’Opera connessa TRCO11 in Comune di Rovello Porro.

Pubblicazione gara: 18/10/2018 Scadenza gara: 26/11/2018 CIG: 76565901F3 Importo: 2.704.419,32 €

Atti di gara

FAQ

Risposte ai quesiti pervenuti sino al giorno 8 novembre 2018.

Quesiti al giorno 8 novembre 2018

Risposte ai quesiti pervenuti dal giorno 9 novembre 2018.

Quesiti dal giorno 9 novembre 2018

Pubblicazione gara: 17/10/2018 Scadenza gara: 05/11/2018 Procedura ex art. 36 c. 2, lett b) del D.Lgs. n.50/2016, per il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria degli automezzi ad uso del Comparto Ausiliari della Viabilità di APL.

Pubblicazione gara: 17/10/2018 Scadenza gara: 05/11/2018 CIG: 7660134E89 Importo: 153.576,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 06/11/2018

AVV. GIORGIO SALA

SIG. MARCO CUCCI

DOTT. RAFFAELE GOLINELLI

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO VERBALIZZANTE)

Pubblicazione gara: 12/10/2018 Scadenza gara: 05/11/2018 Procedura ex artt. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di software assurance manutenzione sistema protocollo informatico Archiflow

Pubblicazione gara: 12/10/2018 Scadenza gara: 05/11/2018 CIG: 76537992BE Importo: 50.000,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

VERBALE SEDUTA PUBBLICA DEL 13.11.2018

 

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DEL 07.11.2018

AVV. ALESSIA LA CAMERA

DOTT. BRUNO LUCCISANO

GEOM. SARA DOGNINI

ING. ALESSANDRA TALIA (SEGRETARIO VERBALIZZANTE)

Pubblicazione gara: 10/10/2018 Scadenza gara: 31/10/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per l’affidamento della fornitura di una rete dati VPN MPLS e del relativo servizio di manutenzione per il periodo 2019-2022

Pubblicazione gara: 10/10/2018 Scadenza gara: 31/10/2018 CIG: 7649166378 Importo: 150.000,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DEL 09.11.2018

AVV. DOMENICO MASUCCI

ING. MAURIZIO ROMANO'

DOTT.SSA ANNAPAOLA MEDINA

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO VERBALIZZANTE)

Pubblicazione gara: 31/08/2018 Scadenza gara: 05/10/2018 Esito gara: 05/10/2018 Procedura ex art. 60 D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento dei servizi assicurativi volti alla costituzione di una fideiussione nell’interesse di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. ed in favore di Concessioni Autostradali Lombarde S.p.A., avente ad oggetto la garanzia della buona esecuzione della gestione operativa della concessione delle Tratte: A, B1, Primo Lotto Tangenziale di Varese e Primo Lotto Tangenziale di Como, per il periodo 1 gennaio 2019 – 31 dicembre 2022.

Pubblicazione gara: 31/08/2018 Scadenza gara: 05/10/2018 Esito gara: 05/10/2018 CIG: 7608734DEA Importo: 1.004.625,7 €

Atti di gara

FAQ

Domanda:

La fideiussione da prestare nell'interesse di Autostrada Pedemontana Lombarda Spa sarà assistita dalla coobbligazione della società Milano Serravalle – Milano Tangenziali S.p.A.?

Risposta:

La fideiussione non sarà assistita da co-obbligazione della società controllante Milano Serravalle – Milano Tangenziali S.p.A.

Esito procedura

Pubblicazione gara: 07/09/2018 Scadenza gara: 03/10/2018 Esito gara: 03/10/2018 Procedura negoziata ex art. 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento dei lavori relativi all’Asse C1 dell’Opera Connessa TRCO11 di collegamento della rotonda (Asse H) con la rotatoria esistente sulla provinciale SP 152 (via per Saronno nel Comune di Misinto)

Pubblicazione gara: 07/09/2018 Scadenza gara: 03/10/2018 Esito gara: 03/10/2018 CIG: 76176278A8 Importo: 149.938,42 €

Pubblicazione gara: 13/08/2018 Scadenza gara: 24/09/2018 Procedura ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per la fornitura di prodotti finalizzati al potenziamento dello Storage e del sistema di Backup Datacenter Esazione

Pubblicazione gara: 13/08/2018 Scadenza gara: 24/09/2018 CIG: 7593710FB7 Importo: 216.000 €

Atti di gara

Comunicati

11.09.2018 - COMUNICAZIONE DIFFERIMENTO E RIAPERTURA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE.

Si rende noto che il termine di presentazione delle offerte di cui all’art. IV.2.2) del Bando di gara viene differito al 24/09/2018, ore: 12:30. È conseguentemente differita alle ore 10.00 del 25/09/2018 la data di apertura delle offerte di cui al punto IV.2.7) del bando di gara.

I suddetti termini sono da intendersi rettificati in tutta la restante documentazione di gara. Restano fermi e immutati tutti gli altri termini previsti nella documentazione di gara. L’avviso di rettifica è stato trasmesso per la pubblicazione sulla GUUE in data 11/09/2018.

AVVISO DI PROROGA DEI TERMINI

Verbali di gara

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 24/05/2018

DOTT. DANILO RONCASAGLIA

AVV. LUISA MARIA VIVACQUA

SIG. LUIGI AGOSTA

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per l'affidamento del servizio di aggiornamento del Quadro Economico delle Espropriazioni dei Progetti Definitivi del 2009 e 2010 e di redazione del Quadro Economico delle Espropriazioni del Progetto Definitivo 2018

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 CIG: 75976345EA Importo: 76.450,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Commissione di gara

COMMISSIONE MINISTERIALE NOMINATA CON DM n. 439 del 17/10/2018

AVV. ANGELA MARIA MADDALENA DE GIORGIO (PRESIDENTE)

ING. CLAUDIA ROMANO (COMPONENTE)

ARCH. RICCARDO CASAFINA (COMPONENTE)

DOTT.SSA RENATA GUARDO (UFFICIO DI SEGRETERIA)

RAG. BIAGIO FIORENZA (UFFICIO DI SEGRETERIA)

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per l'affidamento del servizio di aggiornamento del Quadro Economico delle Espropriazioni dei Progetti Definitivi del 2009 e 2010 e di redazione del Quadro Economico delle Espropriazioni del Progetto Definitivo 2018

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 CIG: 75976345EA Importo: 76.450,00 €

Atti di gara

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per l'affidamento del servizio di aggiornamento del Quadro Economico delle Espropriazioni dei Progetti Definitivi del 2009 e 2010 e di redazione del Quadro Economico delle Espropriazioni del Progetto Definitivo 2018

Pubblicazione gara: 09/08/2018 Scadenza gara: 21/09/2018 CIG: 75976345EA Importo: 76.450,00 €

Pubblicazione gara: 20/07/2018 Scadenza gara: 03/09/2018 Esito gara: 03/09/2018 Procedura negoziata ex art. 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento dei lavori relativi all’Asse C1 dell’Opera Connessa TRCO11 di collegamento della rotonda (Asse H) con la rotatoria esistente sulla provinciale SP 152 (via per Saronno nel Comune di Misinto)

Pubblicazione gara: 20/07/2018 Scadenza gara: 03/09/2018 Esito gara: 03/09/2018 CIG: 75773123AC Importo: 149.938,42 €

Pubblicazione gara: 21/06/2018 Scadenza gara: 31/07/2018 Procedura aperta ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del Progetto Operativo di Bonifica e/o di messa in sicurezza, ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, delle aree dell’incidente ICMESA contaminate da diossina ed interessate dal tracciato Autostradale Pedemontana

Pubblicazione gara: 21/06/2018 Scadenza gara: 31/07/2018 CIG: 7512972C9D Importo: 137.257,00 €

Atti di gara

ATTI DI GARA

Si prega di prendere visione delle riposte ai quesiti pervenuti (sezione FAQ) e in particolare alla risposta al quesito n. 3 in merito alla specifica interpretazione dell'art. 5.9 del Disciplinare di Gara.

FAQ

Quesito 1: in relazione al punto A. a delle Dichiarazioni di offerta tecnica si chiede se sono ammessi progetti relativi a progettazione, redazione di capitolati d’appalto e supervisione di attività di gestione di terreni con presenza di amianto.

Risposta 1: Si specifica che il richiamato punto A.a dell’Offerta tecnica fa riferimento esclusivamente ad un progetto di bonifica redatto in precedenza dal concorrente, che avesse come peculiarità la gestione di terreni contaminati da diossina. In merito ad eventuali progetti per la bonifica di terreni con presenza di amianto si rimanda al punto A.b.

Quesito 2: in relazione al punto B. a delle Dichiarazioni di Offerta tecnica è ammissibile presentare il contratto a cui si riferiscono i progetto presentati unitamente al cartiglio firmato da capo progetto designato? Nello specifico, poiché l’offerente è costituito da una società di ingegneria, non da un libero professionista, nei contratti stipulati non viene mei indicato il nominativo di chi andrà a firmare il progetto poiché il soggetto che sottoscrive il contratto è sempre e solo il legale rappresentante della società che poi delega i dipendenti alla firma dei progetti.

Risposta 2: In merito al quesito posto si afferma l’ammissibilità di allegare al cartiglio dei progetti firmati dal capo progettista designato, i relativi contratti di incarico.

Quesito 3: Si chiede se le copie di articoli pubblicati su riviste scientifiche di settore internazionali, quindi redatte in lingua inglese, debbano essere fornite alla stazione appaltante con traduzione asseverata in lingua italiana.

Risposta 3: A migliore specifica di quanto già riportato al punto 5.9 del Disciplinare di gara, si ritiene opportuno precisare che la domanda di partecipazione, tutte le dichiarazioni richieste dal disciplinare e di cui ai modelli messi a disposizione, comprese le dichiarazioni di offerta tecnica ed economica, qualora prodotte dal concorrente in lingua diversa da quella italiana, dovranno essere fornite alla stazione appaltante con la relativa traduzione in lingua italiana asseverata da un traduttore ufficiale.

Con riferimento, invece, alla documentazione da allegare all’offerta tecnica a comprova dei requisiti dichiarati dal concorrente, qualora gli stessi fossero stati redatti in lingua diversa da quella italiana, potrà - alternativamente alla traduzione asseverata - essere consegnata oltre all’originale, anche una traduzione semplice in lingua italiana, con dichiarazione del traduttore che ne attesti la conformità al testo originale in lingua madre sotto responsabilità ai sensi del DPR 445/2000 e di qualsiasi altra disposizione di legge applicabile.

Pertanto in caso di articoli pubblicati su riviste scientifiche di settore internazionali redatte in lingua inglese, in caso di mancanza di traduzione asseverata, dovrà essere fornito – oltre all’originale - anche una traduzione semplice in lingua italiana, con dichiarazione del traduttore che ne attesti la conformità al testo originale in lingua madre.

Rimane fermo che per le traduzioni non asseverate, la Stazione Appaltante si riserva la più ampia libertà di verifica circa la veridicità della traduzione non asseverata, presentata dal concorrente, ricompresa la possibilità di procedere con qualsiasi provvedimento nei confronti del concorrente (compresa l’esclusione), in corso di gara e/o successivamente, ove fosse riscontrata la mancata corrispondenza tra la traduzione e il testo in lingua madre.

L’art. 5.9 del Disciplinare di Gara si intende dunque specificato come sopra indicato.

Verbali di gara

Commissione di gara

COMMISSIONE MINISTERIALE NOMINATA CON DM n. 393 del 10/09/2018

ING. MARIA RAFFAELLA LARAIA (PRESIDENTE)

ING. FRANCESCO PULICE (COMPONENTE)

DOTT.SSA ELISABETTA VESCE (COMPONENTE)

SIG.RA LUISA SASSI (UFFICIO DI SEGRETERIA)

SIG.RA ANNA TOSELLI (UFFICIO DI SEGRETERIA)

Pubblicazione gara: 06/07/2018 Scadenza gara: 20/07/2018 Procedura ex art. 36 comma 2 lett. b) del D.lgs. 50/2016 per l’affidamento del Servizio di Sorveglianza e Vigilanza non armata presso il Centro Manutenzione di Mozzate e di Videosorveglianza del Punto Verde di Mozzate e dei Posti di Manutenzione di Como e Varese

Pubblicazione gara: 06/07/2018 Scadenza gara: 20/07/2018 CIG: 7562082B78 Importo: 152.000,00 €

Verbali di gara

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 20.07.2018

AVV. ALESSIA LA CAMERA

DOTT. ROBERTO FALLETTA

ING. ENRICO AGUDIO

Pubblicazione gara: 05/06/2018 Scadenza gara: 10/07/2018 Esito gara: 11/09/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera a) del D.Lgs. n.50/2016, per l’affidamento dei lavori per gli interventi di restauro per la salvaguardia dei beni mobili dei contesti archeologici provenienti da necropoli dell’età del bronzo e della romanizzazione di Brembate, località Grignano (BG) Sett. 85

Pubblicazione gara: 05/06/2018 Scadenza gara: 10/07/2018 Esito gara: 11/09/2018 CIG: Z7C21B7417 Importo: 21.000,00 €

FAQ

Domanda 1:Le opere potranno essere restaurate presso il nostro laboratorio o in loco?

Risposta 1:Come indicato all’art. 10 del Disciplinare delle Lavorazioni, i reperti verranno dati in consegna al restauratore dalla Soprintendenza, secondo le specifiche modalità ivi indicate. Le attività di restauro verranno dunque eseguite presso il laboratorio dell’aggiudicatario dell’incarico.

Domanda 2: nel CORPO LDI si legge dell’impegno a rilasciare cauzione definitiva ma non si fa menzione di allegare cauzione provvisoria

Risposta 2: trattandosi di affidamento ex art. 36 c. 2 lett. a) del D.Lgs. 50/2016, non è previsto il rilascio della cauzione provvisoria (ai sensi dell’art. 93 c. 1, ultimo periodo, del D.Lgs. 50/2016) ma soltanto l’allegazione - nella documentazione amministrativa - dell’impegno al rilascio della cauzione definitiva, nell’ambito dell’art. 93 c. 8 del D.Lgs. 50/2016.

Domanda 3: nel modulo offerta economica non vi sono le righe per indicare i costi della sicurezza interna e il costo del personale.

Risposta 3: ai sensi dell’art. 95 c. 10 del D.Lgs 50/2016, non è obbligatorio indicare i costi della sicurezza interna e il costo del personale, trattandosi di affidamento ex art. 36 c. 2 lett. a) del D.Lgs. 50/2016.

Domanda 4: in caso di aggiudicazione della gara in oggetto i manufatti interessati dall’intervento potranno essere trasportati nel Nostro laboratorio previo ovviamente polizze assicurative di copertura durante il trasporto e la giacenza?

Risposta 4: Si veda la risposta al quesito 1.

Domanda 5: siamo a chiedere se per la partecipazione alla procedura negoziata indicata in oggetto debba essere presentata la cauzione provvisoria.

Risposta 5: no. Si veda la risposta al quesito 2.

Domanda 6: Bando di gara, punto 3.9: nel caso di impresa individuale (Titolare e direttore Tecnico coincidenti) è sufficiente allegare il Certificato ordinario della C.C.I.A.A. e lo stesso deve essere prodotto in originale?

Risposta 6: è consentito allegare copia del Certificato della CCIAA.

Domanda 7: Modello 2, punto A.2: è necessario allegare la documentazione a comprova dei requisiti di capacità tecnico-professionali, già prodotta per la manifestazione di interesse?

Risposta 7: si è necessario allegare la documentazione a comprova dei requisiti di capacità tecnico-professionale.

Domanda 8: Modello 2, pag. 9: alla frase “il concorrente preferibilmente allega copia dichiarata conforme del documento/certificazione…..” si deve intendere copia autodichiarata conforme all’originale?

Risposta 8: si.

Domanda 9: Serve l’impegno alla fideiussione? E’ indicato “se del caso” 4.1.3 [se del caso, ai sensi dell’art. 93 c.8 del D.Lgs. 50/2016] Dichiarazione obbligatoria di un istituto bancario, oppure una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell’Albo di cui all’art. 106 del D.Lgs. 1 settembre 1993 n. 385, contenente l’impegno a rilasciare, qualora il concorrente risultasse affidatario, una fidejussione bancaria ovvero una polizza assicurativa fideiussoria relativa alla cauzione definitiva ai sensi del combinato disposto degli articoli 93, comma 8 e 103 del D.Lgs. 50/2016, in favore dell’Amministrazione Aggiudicatrice.

Risposta 9: all’art. 4.1.3 della Lettera di Invito è indicato “se del caso” in quanto, come previsto all’art. 93 comma 8 ultimo periodo del D.Lgs. 50/2016 “il presente comma non si applica alle microimprese, piccole e medie imprese e ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese”.

Domanda 10: In quanto ditta individuale, devo compilare il DGUE?

Risposta 10: L’utilizzo del DGUE è solo facoltativo. Infatti, gli agli artt. 3.9 e 4.1.2 della Lettera di Invito, dispongono che la domanda di partecipazione e tutte le dichiarazioni sostitutive richieste dalla Lettera d’Invito possono essere rese facoltativamente mediante i modelli messi a disposizione o mediante DGUE appositamente compilato, firmato digitalmente e messo a disposizione secondo quanto indicato negli articoli successivi. Ove il concorrente decida di utilizzare il DGUE, il medesimo concorrente dovrà rendere tutte le dichiarazioni non presenti nel DGUE utilizzando il Modello n. 2.

Verbali di gara

Esito procedura

Pubblicazione gara: 28/03/2018 Scadenza gara: 22/05/2018 Avviso per l’indizione di una consultazione preliminare di mercato ex art. 66 D.Lgs 50/2016 – Sistema FFML Autostrada Pedemontana Lombarda Spa. / Notice for the call of a preliminary market consultation pursuant to art. 66 of Legislative Decree 50/2016 – FFML System Lombarda Spa Pedemontana motorway.

Pubblicazione gara: 28/03/2018 Scadenza gara: 22/05/2018

Atti di gara

FAQ

Domanda n. 1

In riferimento all'avviso per la consultazione riferita alla componente periferica del sistema FFML, si richiede se l'apposita dichiarazione di interesse può essere presentata da costituenda ATI e con quali modalità e accorgimenti.

 

Risposta:

Posta la natura meramente esplorativa delle consultazioni preliminari di mercato, le quali non preludono ad alcuna procedura ad evidenza pubblica e non necessitano di alcuna qualificazione, si ritiene irrilevante che la manifestazione di interesse sia resa in forma congiunta. Tale ultima forma, in ogni caso, non risulta vietata, fermo restando il fatto che anche in tal caso ciascun operatore “raggruppato” dovrà comunque conformarsi – singolarmente – alle condizioni di presentazione dell’interesse compilando gli allegati nn. 1 e 2.

Pubblicazione gara: 17/04/2018 Scadenza gara: 21/05/2018 Esito gara: 26/06/2018 Procedura ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento, in 3 lotti distinti, dei servizi assicurativi per la costituzione di n. 3 coperture assicurative in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Pubblicazione gara: 17/04/2018 Scadenza gara: 21/05/2018 Esito gara: 26/06/2018

CIG

CIG Lotto 1: 744997168D

CIG Lotto 2: 7449982F9E

CIG Lotto 3: 7450000E79

Importo

lotto 1: 225 000,00 EUR (euro duecentoventicinquemila/00),
lotto 2: 480 000,00 EUR (euro quattrocentoottantamila/00),
lotto 3: 48 000,00 EUR (euro quarantottomila/00).

Atti di gara

FAQ

Domanda 1:

Si richiede l’invio dell’elenco degli immobili di proprietà ed in locazione con i relativi valori, con l’indicazione del M.U.R.

Risposta 1:

In relazione alla Vostra richiesta si specifica che stante la formulazione dei Capitolato di Polizza n. 2 non è previsto un elenco degli immobili e per quanto attiene la M.U.R. si rimanda allo stop loss previsto nel Capitolato suddetto.

 

Domanda 2:

In relazione al lotto 1 RCTO necessitiamo dei seguenti chiarimenti: Allegato 7 offerta tecnica: il punteggio massimo attribuito è pari a 70 punti, tuttavia la somma massima dei punteggi attribuiti dando tutte le varianti è pari a 65 punti (trattasi di refuso? Oppure manca una variante?)

 

Risposta 2:

Si veda comunicato di rettifica del 9 maggio 2018 e il conseguente allegato 7 rettificato.

 

Domanda 3:

In relazione al lotto 1 RCTO necessitiamo dei seguenti chiarimenti: conferma che i sinistri si riferiscono al periodo 01/01/2015 – 31/12/2017 e che il relativo importo pagato sia al netto o al lordo della sir di € 10.000, conferma che non ci sono ad oggi sinistri pendenti.

 

Risposta 3:

Si conferma che la statistica dei sinistri si riferisce al periodo 01.01.2015 – 31.12.2017 e che i sinistri sono al lordo della franchigia (€ 10.000) e che ad oggi non ci sono sinistri aperti.

 

Domanda 4:

Con la presente siamo a richiedere, relativamente al Lotto 1 RCT, la statistica sinistri sotto SIR degli anni 2015 2016 2017 2018. Si richiede, inoltre, il premio annuo lordo in corso della polizza RCT e la compagnia detentrice della polizza.

 

Risposta 4:

In relazione alla Vostra richiesta inerente la statistica sinistri RCT in SIR si comunica che la stessa è già disponibile e pubblicata sul sito di APL nella sezione “Procedure ad evidenza pubblica” (cfr. pagina 4 dell’elaborato prospetto sinistri).

L’attuale compagnia è la QBE Insurance Ltd con un premio annuo lordo anticipato di Euro 63.627,13.

 

Domanda 5:

In riferimento alla procedura in oggetto siamo a richiedere i seguenti chiarimenti per il Lotto2: provvigioni che la Compagnia aggiudicataria dovrà riconoscere al Broker.

 

Risposta 5:

La provvigione che la Compagnia aggiudicataria dovrà riconoscere al Broker è pari al 3,99% sull’imponibile.

 

Domanda 6:

In riferimento alla procedura in oggetto siamo a richiedere i seguenti chiarimenti per il Lotto2: conferma che siano assicurate esclusivamente le seguenti tratte: Tratta A, Tratta B1, Tangenziale di Como e Tangenziale di Varese, che risultano ad oggi completate; le restanti tratte presentano uno stato di avanzamento lavori dallo 0% al 20%.

 

Risposta 6:

Le Tratte oggetto di copertura assicurativa sono le seguenti: Tratta A, Tratta B1, primo lotto Tangenziale di Como e primo lotto Tangenziale di Varese. Le restanti Tratte non sono oggetto di copertura assicurativa.

 

Domanda 7:

In riferimento alla procedura in oggetto siamo a richiedere i seguenti chiarimenti per il Lotto 2: somma assicurata suddivisa per ogni tratta sopraelencata.

 

Risposta 7:

In relazione alla Vostra richiesta si specifica che stante la formulazione dei Capitolato di Polizza n. 2 non sono previste somme assicurate per ognuna delle Tratte oggetto di copertura.

 

Domanda 8:

Con la presente siamo a chiedere di conoscere l’aliquota provvigionale da riconoscere alla società di brokeraggio, per ogni lotto della procedura.

 

Risposta 8:

Per ciascun lotto, la provvigione che la Compagnia aggiudicataria dovrà riconoscere al Broker è pari al 3,99% sull’imponibile.

 

Domanda 9:

LOTTO 2 - Copertura assicurativa "All Risk Property" contro i danni al patrimonio immobiliare e mobiliare. CIG: 7449982F9E

1.Precisare se le seguenti esclusioni di polizza (E) di cui al punto B2:

sono esclusi i danni dovuti a o causati da:

  • lavori di costruzione, modifica, trasformazione di Beni Immobili, montaggio, smontaggio, revisione e manutenzione di macchinari relativamente ai Beni Elettronici si intendono compresi i danni verificatesi in conseguenza di montaggi e smontaggi connessi a lavori di pulitura, manutenzione, revisione e spostamenti interni;
  • errori di progettazione, di calcolo e di esecuzione di Beni Immobili e Mobili, salvo quanto previsto alla clausola "Collasso Strutturale"

si intendono operanti anche alle Opere Autostradali (come da Definizione di capitolato - pag. 6).

2.Indicare quali beni sono compresi alla Partita 1 - Beni Immobili, incluse opere autostradali, e più precisamente precisare se tra i beni assicurati rientra solo il tratto autostradale o se rientrano anche le tangenziali o altri tratti stradali (da indicare), e che in ogni caso sono esclusi dalla copertura i tratti non ancora ultimati o consegnati.

3.Sinistri: precisare se laddove non viene riportato importo pagato si intende che il sinistro è stato chiuso con indennizzo zero. In caso contrario indicare l'importo riservato.

4.Confermare che non è previsto alcun riconoscimento provvigionale per il broker.

 

Risposta 9:

1.         Le esclusioni di polizza di cui al punto B2 sono applicabili alle opere autostradali.

2.         Nelle opere autostradali rientrano tutte le opere di cui ai tratti di strada ultimati e consegnati a Pedemontana e rientranti nel perimetro di percorso della stessa.

3.         I sinistri per cui non è riportato importo devono intendersi chiusi a zero.

4.         Pedemontana è assistita da Aon Spa a cui deve essere riconosciuta una provvigione del 3,99% sul premio imponibile.

 

Domanda 10:

LOTTO 1 - Si chiede di confermare che la decorrenza della copertura RCTO, in linea col capitolato tecnico, è dalle ore 24,00 del 30/06/2018 alle ore 24,00 del 30/06/2021 anziché dalle ore 23,00 del 30/06/2018 alle ore 24,00 del 30/06/2021 come indicato nel Disciplinare di Gara (art. 2.7);

Risposta 10:

Si conferma che la durata della polizza debba intendersi dalle ore 24 del 30.06.2018 alle ore 24 del 30.06.2021.

 

Domanda 11:

LOTTO 1 - Art. 3 (Clausola Broker) delle "Norme Generali che Regolano le Assicurazioni": essendo previsto che la gestione e l'esecuzione dell'assicurazione è affidata al Broker Aon S.p.A., si chiede di confermare che non è prevista una commissione in suo favore a carico dell'Assicuratore e che, quindi, il premio deve intendersi privo di oneri provvigionali; in caso contrario, si chiede di precisare la percentuale prevista.

 

Risposta 11: Pedemontana è assistita dal Broker Aon Spa al quale deve essere riconosciuta, per ciascun lotto, una provvigione del 3,99% sull’imponibile.

Domanda 12:

LOTTO 1 - Si chiede di confermare che il premio annuo anticipato di polizza debba intendersi minimo comunque acquisito, in linea con quanto previsto dall'art. 8 (Regolazione e conguaglio del premio) delle "Norme Generali che Regolano le Assicurazioni" e che la rateazione di polizza è annuale.

Risposta 12:

Ai sensi dell’art. 8 sono previste regolazioni attive e passive pertanto il premio anticipato non è minimo comunque acquisito. La rateazione è annuale.

 

Domanda 13:

LOTTO 1 - Si chiede di confermare, in linea con quanto previsto dall'art. 25 (Esclusioni), lett. m), delle "Condizioni che regolano l'Assicurazione RCT/RCO", che il riferimento ai danni patrimoniali contenuto nell'art. Art. 22 (Oggetto dell'Assicurazione) debba intendersi come "danni patrimoniali che siano la conseguenza di danni materiali o di danni corporali" e che quindi l'assicurazione RCT opera con riferimento solo a questi ultimi, rimanendo escluse tutti i danni finanziari che non siano la conseguenza di danni materiali e/o corporali.

Risposta 13:

Si conferma che i danni patrimoniali coperti sono solo quelli derivanti da danni materiali e/o corporali.

 

Domanda 14:

LOTTO 1 - Si chiede di precisare che l'attività oggetto di copertura sia limitata esclusivamente al territorio italiano. In caso contrario, vogliate precisare i Paesi coinvolti e se sono coinvolti Paesi di cui alla lista sotto riportata:

Cuba, Iran, North Korea, Syria, Crimea Region, Afghanistan, Belarus, Bosnia and Herzegovina, Burma (Myanmar), Burundi, Central African Republic, Democratic Republic of the Congo, Eritrea, Guinea, Guinea-Bissau, Haiti, Iraq, Lebanon, Libya, Moldova, Russia / Ukraine-related, Serbia and Montenegro, Somalia, South Sudan, Sudan, Venezuela, Yemen, Zimbabwe.

In caso di coinvolgimento dei Paesi sopra indicati, chiediamo gentilmente quanto segue:

  • evidenza della presenza di autorizzazioni alle esportazioni e copia delle stesse.
  • elenco contenente la denominazione sociale, titolari effettivi e struttura societaria di controllo delle persone giuridiche con le quali il cliente intrattiene rapporti nei paesi sanzionati, siano esse controllate, joint venture, società affiliate o entità esterne;
  • dichiarazione da parte del cliente di non operare per il tramite di società con giurisdizione statunitense e non utilizzare, per i paesi sanzionati, il dollaro come valuta di pagamenti/incassi.

Risposta 14: L’attività, attualmente coperta, riguarda l’esercizio dei tratti di strada facenti parti della rete di Autostrada Pedemontana Lombarda Spa.

 

Domanda 15:

LOTTO 1 - Si chiede di specificare se i massimali e limiti di risarcimento di cui all'Art- 29 (Massimali e Limiti di Risarcimento) delle "Condizioni che regolano l'Assicurazione RCT/RCO" debbano intendersi, oltre che per sinistro, anche per anno e/o per l'intero periodo di assicurazione. Si chiede altresì di precisare se le franchigie e gli scoperti ivi previsti debbano intendersi per ciascun sinistro.

Risposta 15:

Si specifica che i massimali garantiti debbano intendersi per sinistro, senza limite aggregato annuo e/o per periodo. L’unica limitazione riguarda un sinistro che interessi contemporaneamente le garanzie RCT e RCO e che si intende fissato in Euro 30.000.000,00.

 

Domanda 16:

LOTTO 1 - Art. 14 (Rendicontazione sinistri) delle "Norme Generali che Regolano le Assicurazioni": si chiede di confermare che tutti gli obblighi indicati nel predetto articolo, compreso quello di fornire al Contraente il dettaglio dei sinistri entro i 30 giorni successivi ad ogni scadenza trimestrale, debba essere eseguito su specifica richiesta del Contraente medesimo effettuata di volta in volta.

Risposta 16:

L’obbligo di fornire la statistica non si intende a richiesta del Contraente.

Comunicati

09.05.2018 - COMUNICAZIONE RETTIFICA ALLEGATO 7 AL DISCIPLINARE DI GARA

Si rende noto che a seguito di quesito trasmesso da un Operatore economico è stato verificato che in relazione al Lotto 1 RCTO, l’indicazione del punteggio pari a 30 punti in relazione all’elemento D: “SIR per sinistri RCT” è frutto di un errore materiale. Tale punteggio deve intendersi sostituito con un punteggio pari a 35 punti. Conseguentemente i singoli sub-punteggi di cui alla tabella che segue, pari rispettivamente a 5 -10-17 e 30, devono intendersi sostituiti come indicato nella medesima tabella:

SIR (in migliaia) applicata € 9.000,00 € 7.500,00    € 6.000,00 € 5.000,00
Punti assegnati 5 15 25 35

Si conferma, pertanto, che il punteggio tecnico massimo attribuibile per l’offerta tecnica relativa al Lotto 1 – RCTO deve intendersi pari a 70 punti.

E’ stata disposta la rettifica dell’Allegato 7 (limitatamente ai punteggi e sub-punteggi dell’elemento D “SIR per sinistri RCT” del Lotto 1 RCTO).

Il documento rettificato (Allegato 7 – Criteri di valutazione delle offerte tecniche rettificato) è già pubblicato nella sezione "Atti di gara”.

Si precisa che la lieve rettifica dell’Allegato 7 non comporta alcuna modifica dei tempi di presentazione dell’offerta.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 28/05/2018

AVV. GIORGIO SALA

DOTT. LUISA MARIA VIVACQUA

DOTT. ROBERTO FALLETTA

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA

Pubblicazione gara: 07/05/2018 Scadenza gara: 17/05/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per servizi di consulenza fiscale – tributaria di natura stragiudiziale da rendersi in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Pubblicazione gara: 07/05/2018 Scadenza gara: 17/05/2018 CIG: 74761867DA Importo: 45.000,00 €

FAQ

Domanda 1: punto a) conferma che relativamente a questo punto ogni genere di parere scritto di natura sia ordinaria che straordinaria di carattere fiscale – contabile – societario dovrà essere garantito e compreso nella base d’asta di € 15.000 annue. Conferma inoltre che ogni consulenza/pareristica di natura legale o di contenzioso tributario non è compresa.

Risposta: Come indicato al punto 1.2 a) della Lettera di Invito, tra le prestazioni oggetto dell’affidamento sono comprese - pertanto incluse nella base d’asta di € 15.000 annue - le consulenze telefoniche e la redazione di pareri su questioni fiscali, societarie, di bilancio e/o correlati alla gestione ordinaria e straordinaria.

Si conferma l’esclusione di consulenza / pareristica legale.

Riguardo al contenzioso tributario, come specificato nel punto 1.2 d) della Lettera di Invito, tra le prestazioni oggetto dell’affidamento sono comprese la gestione e la risoluzione di un massimo di 5 pratiche di Avvisi Bonari e/o Cartelle di Pagamento, esclusi ricorsi presso le Commissioni Tributarie competenti.

Domanda 2: Punto b) e c) avremmo bisogno di un indicazione di quali dichiarazioni fiscali/adempimenti sono compresi nelle prestazioni richieste.

Risposta: Come indicato al punto 1.2 c) della Lettera di Invito è compresa la consulenza e l’assistenza per la predisposizione di tutti gli adempimenti fiscali in capo ad APL, ivi incluse tutte le dichiarazioni fiscali che APL dovrà redigere ai sensi di Legge.

Domanda 3: punto h) viene richiesto il solo deposito del bilancio presso C.C.I.A.A. ovvero anche la predisposizione dello stesso?

Risposta: Come indicato al punto 1.2 h) della Lettera di Invito, si richiede il solo deposito del bilancio di esercizio presso C.C.I.A.A..

Domanda 4: punto i) viene richiesta la predisposizione delle CU solo per i redditi di lavoro autonomo ovvero anche per personale dipendente e assimilati?

Risposta: Come indicato al punto 1.2 i) della Lettera di Invito, è richiesta assistenza e predisposizione di tutte le Certificazioni Uniche.

Domanda 5: conferma che ogni attività relativa al Payroll non è inclusa

Risposta: Non è prevista l’attività di Payroll.

Pubblicazione gara: 07/05/2018 Scadenza gara: 17/05/2018 Esito gara: 14/06/2018 Procedura ex art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n.50/2016, per servizi di consulenza fiscale – tributaria di natura stragiudiziale da rendersi in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Pubblicazione gara: 07/05/2018 Scadenza gara: 17/05/2018 Esito gara: 14/06/2018 CIG: 74761867DA

Atti di gara

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 18/05/2018

AVV. GIORGIO SALA

DOTT. DANIELE PATARINO

DOTT. ROBERTO FALLETTA

SIG. LUCA MANCA (COMMISSARIO SUPPLENTE)

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA

Pubblicazione gara: 15/03/2018 Scadenza gara: 16/05/2018 Esito gara: 28/08/2018 Procedura ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di System Management del Sistema Informativo Esazione Pedemontana (S.I. E. PE.).

Pubblicazione gara: 15/03/2018 Scadenza gara: 16/05/2018 Esito gara: 28/08/2018 CIG: 7416569A58 Importo: 1.644.000,00 €

Atti di gara

FAQ

Q1: Si richiede di confermare che le eventuali fee/subscription/contratti per la manutenzione di secondo livello da parte del Vendor del hardware e del software di proprietà di Autostrada Pedemontana Lombarda, la cui gestione è oggetto del presente capitolato, verranno messe a disposizione dalla Stazione Appaltante.

R1: Si conferma.

Q2: Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, il valore di banda da indicare è relativo alla velocità nominale delle linee o alla BMG?

R2: il valore di banda da indicare è relativo alla BMG.

Q3: Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, nel caso che un collegamento venisse offerto ridondato, ovvero con la contestuale presenza di un collegamento di backup di determinata banda, il valore di banda da indicare è relativo al solo collegamento principale, o alla somma delle bande del collegamento principale e del collegamento di backup, oppure occorre seguire un criterio differente?

R3: È relativo al solo Collegamento Principale.

Q4: Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, relativamente al collegamento a 4 canali MPLS, nel caso i 4 canali avessero fra loro bande differenti, quale valore occorre riportare in tabella? La media matematica fra le bande dei collegamenti, oppure occorre seguire un criterio differente?

R4: Non sono ammesse bande differenti. I 4 canali devono avere la stessa banda.

Q5: Con riferimento alla tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento SIC – sicurezza, si richiede di precisare se il numero di test da indicare in tabella è pari al numero di test complessivi che verranno effettuati in un anno (compreso il test richiesto come condizione minima dalla Stazione Appaltante), oppure è pari al numero di test in aggiunta al test richiesto come condizione minima dalla Stazione Appaltante (ovvero pari al numero totale di test all’anno offerti meno uno).

R5: Ci si riferisce al numero dei test aggiuntivi rispetto a quelli obbligatori.

Q6: Con riferimento alla tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento SIC – sicurezza, si richiede di precisare se, considerando la natura dei servizi, vi sia un numero massimo di disaster recovery test aggiuntivi e di penetration test aggiuntivi che verrà considerato in sede di attribuzione di punteggio tecnico.

R6: Non è previsto alcun limite massimo.

Q7: Con riferimento al paragrafo 2.3.1 “Data Center Primario”, in relazione agli elementi di network elencati, si richiede di conoscere per i Firewall Fortigate la versione del Fortigate, la versione del FortiOS installato, le licenze Fortinet attive per gli apparati, la tipologia di configurazione degli apparati (Active/standby o Cluster), e quanti GB di log genera in media al giorno ogni singolo apparato. Stessa domanda per gli apparati Fortigate del sito di DR (paragrafo 2.3.2).

R7:

  Firenze Lucca
Modello Fortigate 800D Fortigate 800C
FortiOS v5.4.8,build1183 (GA) v5.2.9,build736 (GA)
configurazione cluster active/standby cluster active/standby
quantità log 160MB/day 2MB/day

Q8: Con riferimento al paragrafo 2.3.3, relativamente al software Splunk, si richiede di precisare cosa raccolga attualmente tale software, ovvero: quali sono le sorgenti che inviano log al sistema Splunk, e di queste quali sono le sorgenti di sicurezza, nonché si richiede di indicare il numero medio di eventi e la quantità di gigabyte al giorno inviati al sistema Splunk, sia per tutte le sorgenti che per le sole sorgenti di sicurezza.

R8: Le sorgenti sono tutti i sistemi Aix e Linux, e i DB2. Gli eventi sono tutti e soli quelli di sicurezza. In particolare, filtriamo SOLO gli eventi di login/logout (per garante). La licenza ha un limite massimo di 1GB/giorno.

Q9: Si chiede di confermare che in caso di partecipazione alla gara in oggetto in RTI costituendo il requisito di cui all’art. 6.1.2 lett. n) par. ii nn. a) b) e c), debbano essere posseduti complessivamente dal RTI rispettando comunque quanto indicato all'art. 83 comma 8 del D. Lgs. 50/2016;

R9: si conferma.

Q10: Si chiede di confermare che i requisiti di cui all'art. 6. 1 .2 lett. n) par. ii nn. a), b) e c) (requisiti di capacità economica-finanziaria - Fatturato specifico) e all'art. 6. 1.2 lett. o) (requisiti di capacità tecnico-professionale) possano essere comprovati con dichiarazioni rilasciate dal revisore contabile/collegio sindacale;

R10: Per quanto concerne i requisiti di cui all'art. 6. 1 .2 lett. n) par. ii nn. a), b) e c), si precisa che potranno essere prese in considerazione le dichiarazioni rilasciate dal revisore contabile/collegio sindacale se idonee a comprovare univocamente la sussistenza dei fatturati specifici richiesti. Invece, per quanto concerne il requisito di cui all'art. 6. 1.2 lett. o), le suddette dichiarazioni non potranno essere adoperate per la comprova, rimanendo fermo quanto disposto dall’art. 11.1 sul punto.

Q11: Si chiede di chiarire se il valore di 15 attribuito al coefficiente F6 = fattore ponderale relativo al coefficiente Miglioramento ECO, nella formula del prezzo di pag. 61, scheda 6 del CSA sia un refuso e sia invece da valorizzare a 30.

R11: trattasi di un refuso.

Q12: Si chiede di chiarire se tutti gli ambienti citati come da gestire (esercizio, pre-esercizio, rilascio, sviluppo, qualificazione e laboratorio delle applicazioni) siano già oggi presenti come infrastruttura. In caso affermativo si chiede l'indicazione puntuale delle componenti infrastrutturali che le compongono.

R12: Tutti gli ambienti sono già presenti. Non è possibile indicare puntualmente tutte le componenti infrastrutturali che compongono gli ambienti.

Q13: Si chiede di confermare che possa essere presentata una terna di subappaltatori distinta per tipologia di servizio che si intende subappaltare.

R13: Si conferma quanto indicato in Disciplinare di Gara e nel Modello n. 2, ove sono già distinte le tre macro-prestazioni (Housing – Supporto Sistemistico – Sviluppo Software) oggetto dell’esplicitazione delle relative terne.

Q14: Con riferimento alla tabella certificazioni riportata al par. 7.1.6 del CSA, la certificazione richiesta denominata “Red Hat Certificate of Expertise in Deployment and Systems Management” risulta “Retired” da Red Hat: al suo posto, è possibile considerare equivalente la certificazione denominata “RHCE – Red Hat Certified Engineer?”.

R14: Sì, sarà possibile considerarla equivalente.

Q15: Si chiede di confermare che, in caso di partecipazione alla gara in oggetto sotto forma di costituendo RTI verticale, il possesso dei requisiti di cui all’art. 6.1.2 lett. n) par. ii nn. a), b) e c) possa essere posseduto esclusivamente dalla società (mandataria o mandante) che erogherà il relativo servizio.

R15: Non è possibile rispondere a quesiti di natura giuridica né sulla partecipazione dei potenziali concorrenti.

Q16:Si chiede di confermare che, in riferimento a quanto indicato all’art. 6.1.2 del Disciplinare di gara, sia sufficiente produrre le dichiarazioni di cui al modello all.2 in alternativa al DGUE.

R16: Il modello all. 2 e il DGUE sono alternativi l’uno all’altro, fermo restando che qualsiasi format verrà adoperato dall’Appaltatore, il medesimo dovrà rilasciare tutte le dichiarazioni previste dalla lex specialis e dalla Legge.

Q17: Riferimento § CSA pagina 61 – Scheda 6 ECO

Si chiede se il fattore ponderale F6 sia stato indicato pari a 15 per mero refuso e se al contrario debba valere 30.

R17: Trattasi di un refuso: il valore è pari a 30.

Q18: Servizio di Manutenzione Correttiva: Per meglio valutare il servizio di MAC, si richiede di avere informazioni dimensionali del patrimonio software oggetto di manutenzione in termini di Function Point, o altro (es.: LOC).

R.18 Non risulta disponibile tale dato.

Q19: Servizio di Manutenzione Correttiva: Si chiede di indicare il numero totale di ticket annui ad interventi di manutenzione correttiva relativi ai sistemi oggetto dei servizi della presente fornitura; se disponibile, si richiede anche che tale numero totale di ticket annui sia partizionato per livelli di severità.

R.19: Ticket annuali medi: 1000, 70% alta priorità e 30 % media.

Q.20: Requisiti di Capacità economico – finanziaria: Con riferimento al requisito di cui all’art 6 punto 6.1.2) Requisiti di Capacità economico – finanziaria lettera n) ii, del disciplinare di gara (fatturato specifico conseguito negli ultimi 3 esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando), non essendo richieste quote minime di possesso dello stesso in capo alle imprese mandanti, si chiede conferma che lo stesso dovrà essere posseduto complessivamente dal raggruppamento.

R.20: Si conferma quanto disciplinato dalla lex specialis e dalla Legge.

Q.21: Requisiti di Capacità economico – finanziaria: Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria di cui al all’art. all’art 6 punto 6.1.2) Requisiti di Capacità economico – finanziaria lettera n) ii. del disciplinare di gara (fatturato specifico conseguito negli ultimi 3 esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando), si chiede conferma che, in caso di partecipazione in RTI costituendo, non debba essere necessariamente corrispondenza della quota percentuale di possesso del suddetto requisito né con la quota percentuale di partecipazione al RTI né con la percentuale di esecuzione dei servizi.

R21: Non è possibile rispondere a quesiti di natura giuridica né sulla partecipazione dei potenziali concorrenti.

Q.22: Requisiti di Capacità economico – finanziaria: Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria di cui al all’art. all’art 6 punto 6.1.2) Requisiti di Capacità economico – finanziaria lettera n) ii. del disciplinare di gara (fatturato specifico conseguito negli ultimi 3 esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando), si chiede di confermare che la società mandataria debba possedere il requisito in misura maggioritaria (cfr. art. 83, comma 8 del Codice appalti) con riferimento al fatturato complessivo richiesto (euro 1.350.000,00) e non necessariamente per ciascuna delle tre voci di fatturato specifico (Servizi di housing, Servizi di supporto sistemistico, Servizi di sviluppo software).

R.22: Non è possibile rispondere a quesiti di natura giuridica né sulla partecipazione dei potenziali concorrenti.

Q.23: Requisiti di Capacità economico – finanziaria: che in caso di partecipazione in RTI costituendo, non debba esserci necessariamente corrispondenza della quota percentuale di possesso del suddetto requisito né con la quota percentuale di partecipazione al RTI né con la percentuale di esecuzione dei servizi.

R.23: Non è possibile rispondere a quesiti di natura giuridica né sulla partecipazione dei potenziali concorrenti.

Q.24: Requisiti di Capacità economico – finanziaria: Con riferimento alle referenze bancarie, si chiede conferma a Codesto ente che le stesse vanno prodotte solo in sede di gara nella busta A amministrativa e non in sede di comprova. Pertanto il punto 11.1 dell’art 11 del disciplinare di gara che recita: “l’Amministrazione Aggiudicatrice procederà, ai sensi dell’art. 85, comma 5, del D.Lgs. 50/2016, a richiedere al soggetto risultato aggiudicatario, la seguente documentazione attestante il possesso dei requisiti di cui all’art. 6.1.2 lett. n) e o): “per il requisito di cui all’art. 6.1.2., lett. n. par. i), del presente Disciplinare di Gara: originali oppure copie dichiarate conformi agli originali ai sensi del d.P.R. 445/2000, delle due referenze bancarie emesse da primari istituti di credito, le quali attestino l’idoneità economica e finanziaria del concorrente” è da intendersi un refuso.

R.24: Si conferma che le referenze bancarie vadano prodotte già in sede di gara nella busta A. Trattasi dunque di un refuso.

Q.25: Subappalto: Con riferimento all’indicazione della Terna in caso di partecipazione in qualità di RTI costituendo, la terna stessa di subappaltatori, da indicare per ciascun servizio, deve riferirsi a ciascun membro del RTI ovvero al RTI nel suo complesso;

R.25: Si conferma quanto indicato in Disciplinare di Gara e nel Modello n. 2, ove sono già distinte le tre macro-prestazioni (Housing – Supporto Sistemistico – Sviluppo Software) oggetto dell’esplicitazione delle relative terne.

Q.26: Comprova: Con riferimenti alla comprova dei requisiti di cui all’art. 6.1.2 lett n. par ii) nn) a, b e c e al requisito di cui all’art 6.1.2. lett o, si chiede a codesto ente se devono essere prodotte anche le copie dei contratti di riferimento;

R.26: Si conferma quanto indicato già all’art. 11.1 del Disciplinare di gara.

 

Q.27: Comprova: Con riferimento alle modalità di comprova di cui all’art. 6.1.2 lett n. par ii) nn) a,b e c e al requisito di cui all’art 6.1.2. lett o, si chiede di confermare la possibilità per il concorrente di produrre la dichiarazione rilasciata dal Presidente del Collegio Sindacale.

R.27: Per quanto concerne i requisiti di cui all'art. 6. 1 .2 lett. n) par. ii nn. a), b) e c), si precisa che potranno essere prese in considerazione le dichiarazioni rilasciate dal revisore contabile/collegio sindacale se idonee a comprovare univocamente la sussistenza dei fatturati specifici richiesti. Invece, per quanto concerne il requisito di cui all'art. 6. 1.2 lett. o), le suddette dichiarazioni non potranno essere adoperate per la comprova, rimanendo fermo quanto disposto dall’art. 11.1 sul punto

Q. 28: Documentazione amministrativa: Con riferimento alla redazione dell’All 1 in caso di partecipazione in qualità di RTI costituendo, si chiede conferma che non è obbligatorio produrre tante domande di partecipazione quante sono gli operatori facenti parte del RTI costituendo ma al contrario può essere prodotta “La domanda di partecipazione” del RTI specificando il ruolo di ogni operatore che ne fa parte

R.28: Si conferma.

Q.29: Capitolato speciale- Punto 3.4.1 Capoverso 4 “La manutenzione correttiva prevede anche interventi di manutenzione adeguativa”. Si richiede se per l’attività descritte non sono previste giornate minime e massime e/o limiti di richieste massime per mese. Si richiede pertanto se debba intendersi qualsiasi richiesta di adeguativa debba essere considerata inclusa o di specificare i limiti di tali richieste.

R29: Si, deve essere considerata inclusa, tenendo conto che queste manutenzioni adeguative sono interventi che non modificano le logiche funzionali del sistema.

Q30: Disciplinare di gara - Punto 2.4 “La SA si riserva per la sola parte dei servizi a canone, la possibilità di attivare l’opzione di ripetizione dei servizi analoghi per un periodo massimo di ulteriori 24 mesi”. Non è previsto il rinnovo della parte evolutiva, si richiede pertanto come saranno gestite le evolutive alla scadenza del contratto dei primi 24 mesi.

R30: Per la parte evolutiva, la S.A si riserva di utilizzare strumenti di variazione contrattuale.

Comunicati

20.04.2018 - COMUNICAZIONE PROROGA TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE

Si rende noto che in riferimento il termine di presentazione delle offerte di cui all’art. IV.3.4) del Bando di gara viene differito al 16/05/2018, ore: 12:30. Il suddetto termine è da intendersi rettificato in tutta la restante documentazione di gara. Restano fermi e immutati tutti gli altri termini previsti nella documentazione di gara. L’avviso di rettifica è stato trasmesso per la pubblicazione sulla GUUE in data 19/04/2018.

 

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

COMMISSIONE MINISTERIALE NOMINATA CON DM n. 256 del 15/05/2018

ING. CHIARA BARILE (PRESIDENTE)

ING. FRANCESCO CALDANI (COMPONENTE)

ARCH. ROBERTO GENTILI (COMPONENTE)

RAG. FRANCA GUARINO (UFFICIO DI SEGRETERIA)

SIG.RA LARA PODESTA' (UFFICIO DI SEGRETERIA)

Pubblicazione gara: 23/03/2018 Scadenza gara: 15/05/2018 Esito gara: 12/10/2018 Procedura negoziata, ai sensi dell’art 36, comma 2, lettera c), del D.Lgs. 50/2016, per l'affidamento dei lavori di realizzazione delle Opere di compensazione Ambientale da realizzarsi nei Comuni di Turate, Cirimido e Limido Comasco - “Progetto Locale PL8” distinto in tre lotti funzionali. LOTTO 1: TURATE - LOTTO 2: CIRIMIDO - LOTTO 3.LIMIDO COMASCO

Pubblicazione gara: 23/03/2018 Scadenza gara: 15/05/2018 Esito gara: 12/10/2018

CIG

CIG Lotto 1: 742794454C

CIG Lotto 2: 74279656A0

CIG Lotto 3: 742798464E

Importo

Lotto 1 – PL8 Turate: € 505.394,20

Lotto 2 – PL8 Cirimido: € 126.826,19

Lotto 3 - PL8 Limido Comasco: € 338.106,57

Atti di gara

FAQ

Domanda 1: Ai fini del possesso del requisito di capacità di idoneità professionale, chiedete di dichiarare il possesso della certificazione EN ISO 9001 riconducibile all'oggetto dell'appalto. Considerato che il requisito richiesto maggiore ai fini SOA non supera la ll classifica e che per tale classifica non vige l'obbligo di certificazione EN ISO 9001, resta comunque l'obbligo del possesso? Se si, in caso di ricorso ad avvalimento, è considerata valida la certificazione EN ISO dell'ausiliaria?

Risposta: Si conferma la richiesta del requisito di idoneità professionale tramite certificazione EN ISO 9001. Per quanto concerne il quesito sull’avvalimento si rammenta che la Stazione Appaltante non può rispondere a quesiti di natura giuridica.

Domanda 2: La categoria scorporabile OS 13 è interamente subappaltabile nel limite del 30% complessivo?

Risposta: Si rammenta che la Stazione Appaltante non può rispondere a quesiti di natura giuridica.

Domanda 3: Si chiede conferma che l’Offerta Tecnica per ciascun lotto non abbia limiti di pagina imposti.

Risposta: Non vi sono limiti di pagina imposti.

Domanda 4: Si chiede se l’Offerta Tecnica debba essere obbligatoriamente compilata sul formato fornito e pubblicato dalla Stazione Appaltante ovvero se questo costituisca solo un vademecum, lasciando liberi i concorrenti di utilizzare il formato di relazione che ritengono più opportuno.

Risposta: L’uso del modello per la predisposizione dell’Offerta Tecnica non è obbligatorio, fermo restando che qualsiasi sia il formato adoperato dal concorrente il medesimo dovrà essere suddiviso e contenere le informazioni relative a ciascun sub-criterio come indicato nella lex specialis. È inoltre possibile allegare all’offerta tecnica tavole esplicative e allegati al massimo in formato A3.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

COMMISSIONE MINISTERIALE NOMINATA CON DM n. 286 del 23/05/2018

ING. QUIRICO GOFFREDO (PRESIDENTE)

DOTT.SSA PAOLA DI PALMA (COMPONENTE)

SIG. STEFANO MONTINGELLI (COMPONENTE)

RAG. BIAGIO FIORENZA (UFFICIO DI SEGRETERIA)

DOTT.SSA RENATA GUARDO (UFFICIO DI SEGRETERIA)

Pubblicazione gara: 16/04/2018 Scadenza gara: 08/05/2018 Avviso pubblico per manifestazione di interesse per la selezione di un operatore economico affidatario di lavori per gli interventi di restauro per la salvaguardia dei beni mobili dei contesti archeologici provenienti da necropoli dell’età del bronzo e della romanizzazione di Brembate, località Grignano (BG) Sett. 85.

Pubblicazione gara: 16/04/2018 Scadenza gara: 08/05/2018

Atti di gara

FAQ

Domanda n. 1:

Con riferimento al punto 4 dell'Avviso:"Alle dichiarazioni dovrà essere allegata copia fotostatica del documento d'identità del sottoscrittore con relativa dichiarazione di conformità all'originale ai sensi del DPR 445/2000", per dichiarazione di conformità all’originale si intende autodichiarazione di conformità all’originale?

Risposta:

Si conferma.

Domanda n. 2:

Con riferimento al medesimo punto 4 dell'avviso, la eventuale autodichiarazione si deve intendere anche riferita anche alla copia del documento d’identità o esclusivamente alla documentazione presentata a comprovare i requisiti richiesti?

Risposta:

L’autodichiarazione si intende riferita anche alla copia del documento d’identità.

Comunicati

CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

Si comunica che è convocata la seduta pubblica per l’apertura dei plichi contenenti le manifestazioni di interesse presentate, per il giorno LUNEDÌ 14 MAGGIO 2018 ALLE ORE 10:00, presso la sede di autostrada Pedemontana Lombarda SpA in via Del Bosco Rinnovato n. 4/A – Palazzo U9 – 20090 Assago (MI) – sala riunione 3° piano

09.05.2018-AVVISO CONVOCAZIONE

Verbali di gara

Pubblicazione gara: 27/03/2018 Scadenza gara: 20/04/2018 Avviso pubblico per manifestazione di interesse per la selezione di un operatore economico affidatario di lavori di modifica e integrazione di segnaletica esistente, in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Pubblicazione gara: 27/03/2018 Scadenza gara: 20/04/2018

Atti di gara

FAQ

Domanda 1:

Si chiede cortesemente se è possibile presentare istanza di ammissione singolarmente essendo la scrivente in possesso delle seguenti categorie OS10; OS18-A; OG3; OS12-A e non avendo la categoria OS21 se per questa è possibile subappaltarla nella sua totalità.

 

Risposta:

Come richiesto nell’Avviso, l’operatore economico interessato a manifestare il proprio interesse dovrà essere qualificato ai sensi dell’art. 3 per tutte le categorie di lavori ivi indicate.

Nel caso in cui un singolo operatore economico non detenga in proprio la qualificazione in tutte le suddette categorie riportate nell’Avviso, dovrà necessariamente partecipare alla manifestazione di interesse in forma raggruppata, fermo restando che in caso di raggruppamento/consorzio, la società Capogruppo/Mandataria dovrà essere qualificata in proprio per le suddette categorie OS10 e OS18-A.

 

Domanda 2:

Si chiede se è obbligatoria la qualificazione per la categoria OS18-A nel caso si partecipi come impresa singola nonostante l’importo sia inferiore a € 150.000,00.

Risposta:

Si conferma che ai fini della manifestazione di interesse l’operatore economico (singolo o raggruppato), prescindendo dai precisi importi dei futuri eventuali lavori, dovrà essere qualificato per tutte le categorie e classifiche indicate all’art. 3 dell’Avviso e che in caso di operatore raggruppato la Mandataria/Capogruppo dovrà essere qualificata in proprio per le categorie OS10 e OS18-A.

Verbali di gara

Pubblicazione gara: 23/01/2018 Scadenza gara: 10/04/2018 Esito gara: 03/07/2018 Procedura aperta, ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016, per l’affidamento del servizio stampa, imbustamento e recapito della corrispondenza.

Pubblicazione gara: 23/01/2018 Scadenza gara: 10/04/2018 Esito gara: 03/07/2018 CIG: 7353661108 Importo: 3.603.093,00 €

Atti di gara

FAQ

Domanda 1:

Relativamente ai tempi di attivazione del servizio, si chiede conferma che, come disposto dall’art. 11 comma 9 del D.Lgs. 163/2006, anche nel caso in cui Codesta Amministrazione si avvalga della facoltà di procedere per ragioni di urgenza, l’esecuzione d’urgenza del servizio farà salvo il termine dilatorio di cui al comma 10 (10. “Il contratto non può comunque essere stipulato prima di trentacinque giorni dall’invio dell’ultima delle comunicazioni del provvedimento di aggiudicazione definitiva ai sensi dell’articolo 79”).

Risposta:

Si richiama l’attenzione sul fatto che la presente procedura soggiace al D.Lgs. 50/2016 e che dunque trova applicazione l’art. 32 del medesimo Decreto.

Domanda 2:

Con riferimento al Servizio Cortesia di cui all’articolo 8.2, si chiede di confermare se per poter dichiarare i 2 punti al punto 6.2 della tabella dell’Offerta Tecnica, sia sufficiente offrire un secondo tentativo di recapito esclusivamente concordato ovvero un servizio che preveda che il destinatario assente possa chiedere entro alcuni giorni un secondo tentativo di recapito oppure che l’oggetto venga inviato allo sportello inesitate di riferimento. Trascorso il termine per chiedere il secondo tentativo l’oggetto andrà in giacenza.

Risposta:

Non si può confermare quanto richiesto. Si conferma invece che il “Servizio Cortesia” costituirà elemento di valutazione tecnica e dunque consentirà l’attribuzione di 2 punti ai sensi del punto 17.4 del CSA solo qualora il Concorrente sia in grado di offrire il servizio in argomento con le modalità espresse e alle condizioni di cui al punto 8.2 del CSA.

Domanda 3:

In merito alla “Consegna della corrispondenza” di cui all’art. 8.2 del CSA “Tipologia Raccomandata A/R”, si chiede se l’indicazione sugli AR dell’informazione se la raccomandata sia stata consegnata al destinatario o invece ritirata presso l’ufficio postale possa ritenersi elemento tecnico migliorativo e non requisito di partecipazione visto che tali informazioni sono desumibili dalla rendicontazione elettronica degli invii.

Risposta:

L’indicazione sulle cartoline AR dell’informazione relativa alla consegna della raccomandata presso l’indirizzo del destinatario oppure presso l’ufficio di deposito a seguito di giacenza postale non può ritenersi un elemento tecnico migliorativo, in quanto costituisce una richiesta minima di Capitolato Speciale d’Appalto al quale dunque non verrà attribuito alcun punteggio.

Domanda 4:

Con riferimento alle tempistiche di restituzione di cui all’art. 9.3, al fine di offrire alla Stazione Appaltante un servizio migliore, si chiede se possa ritenersi congruo un servizio di restituzione degli Avvisi di Ricevimento, dei Plichi Mancato recapito e dei Plichi Compiuta Giacenza con raccolta progressiva degli stessi e successiva consegna alla Stazione Appaltante con cadenza mensile.

Risposta:

Come indicato all’art. 9.3 del CSA la consegna degli Avvisi di Ricevimento dovrà avvenire con una cadenza minima di 1 volta a settimana, mentre la restituzione presso la sede di APL degli Avvisi di Ricevimento, PMR e PCG relativi alle raccomandate con A/R dovrà avvenire entro e non oltre 45 giorni solari dalla data di postalizzazione delle raccomandate stesse.

Domanda 5:

Facendo riferimento al punto 3 dell’offerta Tecnica in cui si chiede cortesemente alla Stazione Appaltante di specificare cosa si intende per rendicontazione con “profili differenziati” o se si tratta di un refuso e vada pertanto considerata l’attività così come descritta all’8.3 del Capitolato.

Risposta:

La descrizione di cui all’art. 8.3 del Capitolato costituisce la modalità standard di esecuzione dell’attività: il punto 3 dell’Offerta Tecnica configura invece due modalità migliorative. In particolare nella modalità cui corrisponde l’attribuzione di 5 punti, si specifica che la piattaforma informatica web debba rispondere a determinati requisiti tra cui l’accessibilità da parte dell’Aggiudicatario e da parte della Stazione Appaltante mediante profili di utenza differenziata, ossia mediante profili che distinguano tra la possibilità dell’Aggiudicatario di alimentare il flusso di dati e la sola possibilità della Stazione Appaltante di poter visionare ed estrapolare il medesimo flusso di dati senza poter apportare modifiche.

Domanda 6:

Con riferimento alle penali previste all’art. 18.2 del CSA in cui è prevista la risoluzione del contratto in caso di ritardi oltre i 20 gg si chiede conferma che tale ipotesi vada riferita al ritardo di interi lotti e non di singoli invii. Si chiede altresì di indicare il numero di lotti oltre il quale la Stazione Appaltante si avvarrà di tale facoltà. Si fa presente infatti che nel caso in cui la fattispecie faccia riferimento a singoli invii o ad un singolo lotto, la penalità appare notevolmente sproporzionata al valore della prestazione oggetto di gara.

Risposta:

Si precisa che la Stazione Appaltante avrà la facoltà di risolvere unilateralmente il contratto qualora il ritardo - riferibile alle prime due ipotesi di cui all’art. 18.2 lett. B) - superi i 20 giorni lavorativi

A tal riguardo si specifica che – anche ai fini della risoluzione, oltre che delle penali – il concetto di “singolo lotto” si configura nel momento in cui il ritardo si riferisca ad una quota superiore al 30% dei plichi che costituiscono il lotto medesimo.

Pertanto il Capitolato Speciale d’Appalto all’art. 18.2, al primo periodo dopo la lettera F), è da intendersi rettificato come segue:

“Qualora i ritardi di cui al presente articolo 18.2 lett. B) (prima e seconda alinea) superino i 20 giorni lavorativi, il contratto potrà essere risolto unilateralmente …”. Rimane fermo tutto quanto già previsto.

Domanda 7:

Con riferimento all’art. 11 del CSA, si chiede cortesemente alla stazione Appaltante di specificare nel dettaglio il modello statistico sulla base del quale la Stazione Appaltante effettuerà tale monitoraggio.

Risposta:

Il monitoraggio dei livelli di servizio sarà effettuato dalla Stazione Appaltante, in corso di esecuzione del contratto, con le modalità specificate al punto 11 del CSA. In proposito si rileva che tale attività sarà espletata, senza l’utilizzo di un modello statistico.

Domanda 8:

Con riferimento alle penali di cui all’art. 18 Penali del CSA, si chiede di confermare che le penali previste ai punti 18.2 lettera b) non sono da intendersi cumulabili fra di loro.

Risposta:

Si precisa che le penali di cui al punto 18.2 lettera B), prime due alinea, non sono cumulabili tra loro in relazione al medesimo lotto preso a riferimento. Di contro, la penale di cui alla terza alinea del punto 18.2 lettera B), potrà essere applicata indipendentemente dalla contestuale applicazione di altre penalità previste.

30.03.2018 - COMUNICAZIONE RETTIFICA CSA

Si rende noto che a seguito di quesito trasmesso da un Operatore economico è stata disposta la rettifica del CSA (limitatamente all’art. 18.2, lettere D) ed E).

Il CSA rettificato (CSA RETTIFICATO 30.03.2018) è già pubblicato nella sezione "Atti di gara”. 

Si precisa che la lieve rettifica del CSA non comporta alcuna modifica dei tempi di presentazione dell’offerta.

Comunicati

30.03.2018 - COMUNICAZIONE RETTIFICA CSA

Si rende noto che a seguito di quesito trasmesso da un Operatore economico è stata disposta la rettifica del CSA (limitatamente all’art. 18.2, lettere D) ed E).

Il CSA rettificato (CSA RETTIFICATO 30.03.2018) è già pubblicato nella sezione "Atti di gara”. 

Si precisa che la lieve rettifica del CSA non comporta alcuna modifica dei tempi di presentazione dell’offerta.

19.03.2018 - COMUNICAZIONE RETTIFICA BANDO DI GARA

Si rende noto che con provvedimento del RUP del 19 marzo 2018 è stata disposta la rettifica del CSA (limitatamente all’art. 18), nonché del Disciplinare di gara (limitatamente all’art. 8).

A seguito di tali rettifiche, si è ritenuto comunque opportuno adeguare anche il punto IV.3.4) del Bando di gara, differendo il termine di presentazione delle offerte dal precedente termine (06/03/2018) al nuovo termine delle ore 12.30 del 10/04/2018, termine che è da intendersi aggiornato in tutta la restante documentazione di gara.

Anche il termine di presentazione dei quesiti viene appositamente riaperto sino alle ore 12:30 del 29/03/2018: i quesiti verranno riscontrati non oltre il giorno 4 aprile 2018.

La data della prima seduta pubblica di gara verrà comunicata con congruo anticipo.

Tutta la documentazione di gara rettificata è già pubblicata nella sezione "Atti di gara”.

07.03.2018 - COMUNICAZIONE DIFFERIMENTO DATA 1^ SEDUTA PUBBLICA DI GARA

Si informa che la data di convocazione della 1^ seduta pubblica, prevista per il giorno 09/03/2018 alle ore 10:30, è differita a data da destinarsi. 

22.02.2018 - COMUNICAZIONE

Si informa che a far data dal 22.02.2018 è disponibile, nella sezione Atti di gara, il documento "All.to al CSA" in formato editabile. 

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 16/04/2018

AVV. GIORGIO SALA

DOTT. DANIELE PATARINO

DOTT. DANIELE MUCCI

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA

Pubblicazione gara: 19/03/2018 Scadenza gara: 06/04/2018 Esito gara: 16/05/2018 Procedura ex artt. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento dei Servizi per il Monitoraggio Ambientale Post Operam della componente “Vegetazione, flora, fauna ed ecosistemi” delle tratte B1 – svincolo di Lomazzo e B1 – stralcio B2 (limitatamente al tratto in esercizio) dell’Autostrada Pedemontana Lombarda per gli anni 2018-2019

Pubblicazione gara: 19/03/2018 Scadenza gara: 06/04/2018 Esito gara: 16/05/2018 CIG: 7421667959 Importo: 64.000,00 €

Atti di gara

FAQ

Domanda n. 1:

Nel documento allegato alla lettera d’invito viene riportato quanto segue: “ARTICOLO 2 IMPORTO E DURATA DELL’APPALTO 2.1: L’importo dell’appalto soggetto a base d’asta, è pari a € 64.000,00 (Euro sessantaquattromila/00), oltre IVA. Gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso sono pari a zero. Si precisa che, essendo APL soggetta all’applicazione del c.d. split payment (come previsto dall’art. 17 ter del DPR 633/72 modificato dal D.L. n. 50 del 24 aprile 2017)…”. Si richiede di specificare se tale importo a base di gara e soggetto a ribasso corrisponde alla “voce imponibile” o “netto a pagare” nelle fatturazioni che si devono emettere e di indicare tale dettaglio nello schema di contratto, in quanto ritenuto essenziale per la corretta formulazione dell’offerta economica.

Risposta:

L’importo di Euro 64.000,00 è da intendersi comprensivo di qualsiasi elemento relativo ai compensi e alle spese necessari all’esecuzione del servizio, al netto degli oneri previdenziali e alle imposte. La fatturazione verrà svolta in base alle regole contabili relative alla tipologia di operatore economico (persona fisica/professionista, società di persone, società di capitali, etc.).

Domanda n. 2:

Per chi è mandatario di un R.T.P. costituito per un appalto analogo ancora non concluso è possibile sottoscrivere le dichiarazioni come membro di R.T.P. già costituito? In caso negativo è quindi necessario, in caso di aggiudicazione dell’appalto, costituire nuovamente l’R.T.P. con nuovo atto notarile?

Risposta:

Un qualsiasi raggruppamento temporaneo tra operatori si forma soltanto in funzione di un singolo appalto: pertanto non sarà possibile partecipare alla presente gara sottoscrivendo dichiarazioni come componente di un raggruppamento costituito in altra procedura. Conseguentemente, gli operatori devono raggrupparsi e costituirsi necessariamente in caso di aggiudicazione.

Domanda n. 3:

Per chi è già in possesso di un PASSOE riferito all’appalto di cui sopra, è necessario crearne uno nuovo?

Risposta:

Si conferma che non può essere utilizzato un PASSOE relativo ad altra procedura.

Domanda n. 4:

Nel documento allegato alla lettera d’invito viene riportato quanto segue (art.6, comma n): “dichiara di possedere il seguente requisito di capacità tecnico – professionale: un elenco dei principali servizi di monitoraggio ambientale comprensivi di attività specifiche sulla componente vegetazione, flora, fauna ed ecosistemi, effettuati negli ultimi tre anni antecedenti alla data di trasmissione della Lettera di Invito, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari pubblici o privati, per un importo complessivo almeno pari all’importo posto a base d’asta (€ 64.000,00)”. Si richiede di specificare dove deve essere inserito tale elenco (eventualmente a parte) in quanto nel fac-simile del modello n°2, punto n, al quale si fa riferimento, non è presente un apposito spazio/tabulato.

Risposta:

Il modello messo a disposizione dei concorrenti non è vincolante: inoltre, il medesimo modello è fornito anche in modalità editabile proprio per consentire a ciascun operatore di modificare/integrare il modello, sempre nel rispetto dei contenuti minimi richiesti dalla lex specialis e dalla Legge. Pertanto l’elenco potrà essere inserito nel corpo del modello oppure allegato al modello stesso in un foglio distinto.

Domanda n. 5:

Nel documento allegato alla lettera d’invito viene riportato quanto segue (pag.8): “art. 6.1.8. In caso di Raggruppamento Temporaneo/Consorzio Ordinario non ancora costituito la garanzia provvisoria di cui al punto 6.1.4), nonché l’impegno di cui al punto 6.1.5), dovranno essere intestati, obbligatoriamente, a tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento/consorzio. Ai fini delle riduzioni percentuali previste ai sensi dell’art. 93, comma 7, del D.Lgs. 50/2016, la/le certificazione/i di qualità deve/devono essere posseduta/e e dimostrata/e da tutti i soggetti partecipanti al Raggruppamento o al Consorzio Ordinario di Concorrenti”. Si intende che le certificazioni di qualità sono obbligatorie o facoltative? L’appalto consiste in un servizio in cui non è prevista la certificazione di qualità (di solito rilasciate comunque ad imprese, non a liberi professionisti).

Risposta:

Le certificazioni di qualità sono facoltative ed utili ai soli fini dell’ottenimento delle riduzioni degli importi della garanzia provvisoria ed eventualmente a quella della garanzia definitiva.

Domanda n. 6:

Nello schema di contratto art. 3.4 viene riportato quanto segue: “Il Committente si riserva la facoltà di impartire, in qualsivoglia momento, istruzioni operative; l’Appaltatore è obbligato a conformarsi alle indicazioni del Committente, rinunciando fin d’ora, per questo, a far valere ogni e qualsivoglia pretesa e/o richiesta comunque denominata”. Non risulta chiaro cosa si intende per “istruzioni operative” dal momento che la tipologia di incarico è già regolato dalle specifiche tecniche contenute nel capitolato speciale di appalto e nella documentazione afferente al piano di monitoraggio. Tale clausola pare assai ambigua e penalizzante per l’appaltatore, motivo per cui se ne chiede la modifica o la rimozione.

Risposta:

Le “istruzioni operative” si riferiscono a eventuali ordini di servizio che l’Ufficio del RUP potrà impartire all’Appaltatore, nei limiti di quanto previsto dalle Leggi. Rimangono pertanto anche ferme tutte le norme in tema di varianti/variazioni contrattuali, così come regolate dalla Legge, dovendosi dunque intendere le “istruzioni operative” quelle direttive esecutive (eventuali) che non incidono compromettendo il quadro normativo e contrattuale dell’appalto, nonché le tutele del Committente e dell’Appaltatore.

Domanda n. 7:

Nello schema di contratto art. 3.4 viene riportato quanto segue: “art. 5.6, pag.10 l’Appaltatore non potrà in nessun caso rifiutare, sospendere o ritardare l’esecuzione delle prestazioni oggetto del presente Contratto invocando eventuali divergenze e/o contestazioni sulla spettanza dei pagamenti o sull’entità dei medesimi”. Tale clausola pare assai ambigua e penalizzante per l’appaltatore, motivo per cui se ne chiede la modifica (specificando che la committenza è comunque tenuta a rispettare le tempistiche dei pagamenti concordate con l’appaltatore) o lo stralcio.

Risposta:

Non si ritiene di dover modificare o stralciare tale clausola, la quale non contrasta con gli obblighi di pagamento della Stazione Appaltante già previsti nella Legge e nella lex specialis.

Domanda n. 8:

Nel CSA a pag. 8, art. 6 viene riportato quanto segue: “PAGAMENTI/GARANZIA DEFINITIVA Per ciascun anno di monitoraggio (2018 e 2019) il pagamento verrà effettuato in tre soluzioni: 30% dell’importo annuale alla conclusione dello svolgimento in campo e caricamento sul SIT delle attività relative al 1° semestre; 30% dell’importo annuale alla conclusione dello svolgimento in campo e caricamento sul SIT delle attività relative al 2° semestre; 40% dell’importo annuale alla validazione della relazione annuale da parte dell’Osservatorio Ambientale di Regione Lombardia (data variabile in base a tempi di istruttoria di ARPA Lombardia)”. Tale rateizzazione degli importi risulta asimmetrica e non proporzionata rispetto agli avanzamenti dei lavori in quanto la tipologia di incarico è principalmente incentrata sulle attività di rilevazione in campo che si concludono entro il 2°semestre dell’anno (caricamento dei dati su SIT compreso). Inoltre la subordinazione del restante pagamento finale (3°rateo) pari al 40% dell’importo annuale, non indicando un termine temporale, evidenzia una totale indeterminatezza temporale dell’evento, palesando un chiaro rischio e disagio economico a danno dell’appaltatore che nel frattempo, si presume, avrà consegnato l’intero lavoro e avanzato tutte le spese per la sua esecuzione. Si richiede pertanto una revisione delle rateizzazioni dei pagamenti, almeno secondo il seguente schema: - 35% dell’importo annuale alla conclusione dello svolgimento in campo e caricamento sul SIT delle attività relative al 1° semestre; - 35% dell’importo annuale alla conclusione dello svolgimento in campo e caricamento sul SIT delle attività relative al 2° semestre; - 30% dell’importo annuale alla validazione della relazione annuale da parte dell’Osservatorio Ambientale di Regione Lombardia (data variabile in base a tempi di istruttoria di ARPA Lombardia)”.

Risposta:

Si conferma il mantenimento del sistema di pagamento indicato nella lex specialis.

Domanda n. 9:

Nel CSA a pag. 8-9, art. 6 viene riportato quanto segue: “Ciascun pagamento avrà luogo previa emissione di apposita fattura da parte dell’Aggiudicatario, nel termine di 30 (trenta) giorni dalla data di ricevimento della fattura, previo accertamento da parte del Direttore dell’Esecuzione, confermato dal Responsabile Unico del Procedimento, della prestazione effettuata, in termini di quantità e qualità, rispetto alle prescrizioni previste nei documenti contrattuali”. Si richiede di indicare un termine temporale entro il quale verrà concluso l’intero iter di accertamento della corretta esecuzione delle prestazioni dell’appaltatore da parte del parte del Direttore dell’Esecuzione, confermato dal Responsabile Unico del Procedimento.

Risposta:

L’accertamento da parte dell’Ufficio del RUP verrà svolto in tempi compatibili con il termine di pagamento indicato nel CSA.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 12/04/2018

AVV. DOMENICO MASUCCI

DOTT. RAFFAELE GOLINELLI

DOTT. ANTONIO COCCA

DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA

Pubblicazione gara: 26/03/2018 Scadenza gara: 05/04/2018 Esito gara: 27/04/2018 Procedura ex art. 36 c. 2 lett. b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di verifica finalizzata al conseguimento della validazione del Progetto Definitivo relativamente alla Seconda Parte dell’Opera

Pubblicazione gara: 26/03/2018 Scadenza gara: 05/04/2018 Esito gara: 27/04/2018 CIG: 7432573146 Importo: 150.000,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 05/04/2018

ING. MASSIMO GILI

ING. DANIEL PACINELLI

AVV. LUISA MARIA VIVACQUA

DOTT.SSA VALERIA BASSO

Pubblicazione gara: 09/03/2018 Scadenza gara: 26/03/2018 Esito gara: 24/04/2018 Procedura ex art. 36 c. 2 lett. b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di Advisor Legale.

Pubblicazione gara: 09/03/2018 Scadenza gara: 26/03/2018 Esito gara: 24/04/2018 CIG: 74139221FB Importo: 220.000,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO DI NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 26/03/2018

Dott. Danilo Roncasaglia (Presidente)

avv. Giorgio Sala (Componente)

Ing. Daniel Pacinelli (Componente)

dott.ssa Claudia Fidora (Segretario verbalizzante)

Pubblicazione gara: 30/01/2018 Scadenza gara: 20/02/2018 Esito gara: 21/03/2018 Procedura ex art. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di assistenza e manutenzione degli apparati facenti parte del sistema centrale di esazione (storage IBM, server Lenovo IBM, switch IBM) situati presso i datacenter di Lucca e Firenze

Pubblicazione gara: 30/01/2018 Scadenza gara: 20/02/2018 Esito gara: 21/03/2018 CIG: 7367844934 Importo: 130.000,00 €

Atti di gara

Comunicati

20/02/2018 DIFFERIMENTO DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

Si informa che il termine di presentazione delle offerte è differito dal precedente termine (20/02/2018) al nuovo termine delle ore 12.30 del 26/02/2018. Tutti gli altri termini di gara rimangono fermi.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 27/02/2018

COMPONENTI:

- AVV. GIORGIO SALA (PRESIDENTE)

- ARCH. BARBARA VIZZINI (COMPONENTE)

- ING. MIRKO MARCOZZI (COMPONENTE)

- SIG. MARCO PETTINATO (COMPONENTE SUPPLENTE)

- DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO)

Pubblicazione gara: 12/01/2018 Scadenza gara: 07/02/2018 Esito gara: 07/03/2018 Procedura ex artt. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento Affidamento dei Servizi di Manutenzione di: a)    Impianti Elettrici, Meccanici, Speciali, Sistemi e Dotazioni Antincendio, Stazioni di Trattamento e Sollevamento dell’Acqua di piattaforma compresi quelli a servizio di tutte le pertinenze, nelle tratte autostradali B1 (A36) e Variante di Lentate (EX SS35) b) Impianti di Esazione Pedaggio “Free Flow Multi Lane” nelle tratte autostradali A e B1 (A36), tangenziale di Como (A59) e tangenziale di Varese (A60) di proprietà di Autostrada Pedemontana Lombarda.

Pubblicazione gara: 12/01/2018 Scadenza gara: 07/02/2018 Esito gara: 07/03/2018 CIG: 73507384E4 Importo: 194.329,41 €

Atti di gara

FAQ

DOMANDA 1:

Sul disciplinare non è indicato l'obbligo di indicare la terna di subappaltatori, mentre nel modello 2 al punto q) viene richiesto "indica, ai sensi dell’art. 105, comma 6, del D.Lgs. 50/2016, una terna di operatori economici ai quali intende eventualmente subappaltare parte delle prestazioni". Si tratta di un refuso sul modello allegato?

RISPOSTA:

Si conferma che non vi è l’obbligo di indicazione della terna dei subappaltatori né alcun obbligo di indicazione di subappaltatori in fase di gara, come correttamente indicato nella Lettera di Invito, ma che trattasi di mero refuso alla lettera q) del Mod. 2.

Il mod. 2 rettificato, con evidenziata la barratura del refuso, è disponibile all'indirizzo: https://pedemontana.filecamp.com/ tramite inserimento di username e password  indicate nella Lettera di Invito.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 07/02/2018

COMPONENTI:

- AVV. ALESSIA LA CAMERA (PRESIDENTE)

- ING. MARCO CRISAFULLI (COMPONENTE)

- ING. MARIA GRANIERI (COMPONENTE)

- DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO)

Pubblicazione gara: 21/12/2017 Scadenza gara: 24/01/2018 Esito gara: 21/03/2018 Procedura ex artt. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento di servizi legali in materia di protezione dei dati personali (“Privacy”) al fine di adempiere agli obblighi previsti dal Regolamento 2016/679/UE.

Pubblicazione gara: 21/12/2017 Scadenza gara: 24/01/2018 Esito gara: 21/03/2018 CIG: 7331682761 Importo: 80.000,00 €

Atti di gara

FAQ

DOMANDA 1:

Si richiede cortese chiarimento in relazione al perimetro dell’attività di cui al punto 2.4 par. g) del CSA. In particolare si richiede se tra le sedi da verificare vanno compresi anche i cd. “punti di pagamento” e, più in generale, una quantificazione dei sopralluoghi da effettuare per la verifica degli impianti di videosorveglianza.

RISPOSTA:

Si conferma che tra le sedi da verificare rientrano anche quelle dove sono dislocati i punti assistenza (ossia i punti cortesia e punti verdi dislocati lungo le tratte autostradali dove i clienti possono procedere ai pagamenti dei pedaggi). Circa la quantificazione dei sopralluoghi da effettuare - fermo restando che l’aggiudicatario della procedura dovrà anche aiutare APL a definire il perimetro delle aree da monitorare - si può stimare che le aree interessate da eventuale sopralluogo non saranno di numero inferiore a 5.

DOMANDA 2:

Con riferimento al capitolato tecnico si richiedono gli allegati All.1 e All.2 non presenti nella documentazione di gara.

RISPOSTA:

Come indicato al punto 3.2 della Lettera di Invito “Tutti i documenti di cui al precedente art. 3.1 sono liberamente disponibili sul sito dell’Amministrazione Aggiudicatrice all’indirizzo: https://pedemontana.filecamp.com/ a partire dal giorno di trasmissione della presente Lettera d’Invito, tramite l’inserimento di username e password indicate in epigrafe. Si segnala che l’Accordo di Riservatezza, debitamente sottoscritto ai sensi del successivo art. 5, andrà trasmesso quanto prima possibile e comunque non oltre il termine di scadenza delle offerte – a pena di inammissibilità dell’offerta e dunque a pena di esclusione – all’indirizzo PEC pedemontana@pec.it.Il medesimo Accordo di Riservatezza andrà comunque debitamente sottoscritto e trasmesso ai sensi del precedente paragrafo, anche laddove l’operatore invitato decida di non presentare alcuna offerta.”.

Pertanto anche gli allegati al Capitolato Speciale d’Appalto, sono disponibili nell’area sopra indicata, distinti in 4 files .pdf a partire dalla data di ricezione della Lettera d’Invito.

DOMANDA 3:

Con riferimento al punto 2.4 b) del capitolato tecnico si richiede cosa si deve intendere con “indicazione di misure dei retention”.

RISPOSTA:

Per “misure dei retention” si deve intendere il concetto di misure di “data retention”, ovvero quelle misure di sicurezza da apprestare per la conservazione dei dati.

DOMANDA 4:

Con riferimento al punto 2.4 e) del capitolato tecnico si richiedono informazioni in merito alla numerosità delle procedure oggetto di adeguamento, la numerosità della modulistica tipo, la numerosità dei sistemi informatici impattati dalla normativa privacy e la numerosità dei referenti da coinvolgere nella raccolta ed analisi delle informazioni.

RISPOSTA:

Le informazioni oggetto del quesito dovranno essere acquisite dall’Appaltatore all’esito dell’Analisi Preliminare che il medesimo Appaltatore dovrà condurre ai sensi dell’art. 2.4 a) del CSA.

DOMANDA 5:

Con riferimento al punto 2.4 g) del capitolato tecnico si richiedono informazioni in merito alla numerosità dei sistemi di videosorveglianza in uso nella Società

RISPOSTA:

Si veda risposta al quesito n. 1 di seguito reindicata: Si conferma che tra le sedi da verificare rientrano anche quelle dove sono dislocati i punti assistenza (ossia i punti cortesia e punti verdi dislocati lungo le tratte autostradali dove i clienti possono procedere ai pagamenti dei pedaggi). Circa la quantificazione dei sopralluoghi da effettuare - fermo restando che l’aggiudicatario della procedura dovrà anche aiutare APL a definire il perimetro delle aree da monitorare - si può stimare che le aree interessate da eventuale sopralluogo non saranno di numero inferiore a 5.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 24/01/2018

COMPONENTI:

- ING. MASSIMO GILI (PRESIDENTE)

- AVV. MICHELE MASSARO (COMPONENTE)

- DOTT. BRUNO LUCCISANO (COMPONENTE)

- DOTT.SSA ANNAPAOLA MEDINA (COMPONENTE SUPPLENTE)

- DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO)

Pubblicazione gara: 24/11/2017 Scadenza gara: 23/01/2018 Esito gara: 04/05/2018 Procedura ex artt. 35 comma 1 lettera c e 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento dei Servizi di Manutenzione degli Impianti Elettrici, Meccanici, Speciali, Sistemi e Dotazioni Antincendio, Stazioni di Trattamento e Sollevamento dell’Acqua di piattaforma, Impianti di Esazione Pedaggio “Free Flow Multi Lane” a servizio di tutte le pertinenze delle tratte autostradali (A36), Variante di Lentate (EX SS35), tangenziale di Como (A59) e tangenziale di Varese (A60) per la durata di 24 mesi.

Pubblicazione gara: 24/11/2017 Scadenza gara: 23/01/2018 Esito gara: 04/05/2018 Importo: 3.202.000,00 €

CIG

IL CIG 72268308C5 E' STATO ANNULLATO E SOSTITUITO DAL CIG: 73530844DF

Atti di gara

FAQ

QUESITO 1: Con riferimento alla procedura in oggetto ed al requisito di cui al punto 6.1.2.p del disciplinare di gara: “Iscrizione, al momento di scadenza della presentazione delle offerte, all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali in categoria “2 bis” relativa alla raccolta a trasporto dei propri rifiuti, iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali in categoria “3 bis” per il trasporto di RAEE, con riferimento al soggetto che effettua la sostituzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche ed iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali in categoria 4 e 5 con riferimento al soggetto che effettua la pulizia degli impianti di gestione e trattamento delle acque meteoriche mediante autospurgo” si chiede di confermare, in ottemperanza al Decreto n. 120 del 3 Giugno 2014 del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare art. 8 comma 2, che un soggetto iscritto all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali nelle categorie 4 e 5 soddisfa interamente il requisito di gara, dal momento in cui l’iscrizione nelle categorie 4 e 5 consentono l’esercizio delle attività di cui alle categorie 2-bis e 3-bis.

 

RISPOSTA 1: Con riferimento al quesito trasmesso in data 3 gennaio 2018, si conferma che, ai sensi dell’art. 8, comma 2, del decreto 3 giugno 2014 n. 120, sarà sufficiente per il soggetto partecipante alla gara, al momento della scadenza della presentazione delle offerte, possedere l’autorizzazione in categoria 4 - raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – o in categoria 5 - raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi – per l'esercizio delle attività di cui alle categorie 2-bis e 3-bis purché lo svolgimento delle stesse non comporti variazioni della categoria, della classe e della tipologia dei rifiuti per le quali l'impresa è iscritta. Tale possibilità è, altresì, confermata all’art. 1 (iscrizioni nella categoria 5) e all’art. 2 (iscrizioni nella categoria 4) della Deliberazione 16 settembre 2015 recante “Criteri per l’applicazione dell’articolo 8, comma 2, del decreto 3 giugno 2014, n. 120, del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con i Ministri dello sviluppo economico e delle infrastrutture e dei trasporti”.

Il requisito di gara è articolato in funzione delle diverse attività da eseguire nell’ambito dell’appalto e descritte nel Capitolato. In ogni caso il Concorrente è tenuto all’iscrizione nella categoria pertinente per ciascuna attività da eseguirsi nell’ambito dell’appalto.

 

QUESITO 2: Le categorie non scorporabili OS9, OS5 E 0S17 possono essere eseguite direttamente dal concorrente in possesso della categoria prevalente con classifica adeguata, ma non in possesso delle stesse?

RISPOSTA 2: Si conferma tale possibilità, alle condizioni dettate dalla Legge.

QUESITO 3: È obbligatorio indicare la terna dei subappaltatori per le categorie non scorporabili OS9, OS5 e OS17?

 

RISPOSTA 3: Si conferma quanto indicato dall’art. 105 c. 6 secondo periodo.

 

QUESITO 4: In relazione al requisito di capacità tecnico-professionale di iscrizione all’Albo dei Gestori Rifiuti Ambientali, si chiede conferma che lo stesso sia un requisito di partecipazione e non di esecuzione, soddisfabile con una semplice dichiarazione di impegno al subappalto delle relative attività.

Si chiede altresì chiarimento circa quali soggetti, in caso di ATI, debbano soddisfare il suddetto requisito, in funzione della tipologia di ATI partecipante.

 

RISPOSTA 4: L’iscrizione all’Albo Gestori Rifiuti è individuata quale requisito di idoneità professionale e dunque è un requisito di partecipazione che il concorrente (in qualsiasi forma concorra) deve possedere già al momento della partecipazione alla gara. Tale requisito dovrà essere posseduto dall’operatore/i che si occuperà/occuperanno dell’esecuzione delle attività che contemplano le prestazioni legate al possesso del requisito, a prescindere dal tipo dalla composizione (singola o raggruppata) del concorrente. Si veda anche l’art. 6.1.2 lett. p) nella parte N.B. Si rammenta che tale requisito non può essere oggetto di avvalimento.

 

QUESITO 5: In riferimento alla gara in oggetto, per il ritiro della documentazione a pagamento è possibile farla al momento della presa visione?

RISPOSTA 5: Si conferma che è possibile ritirare la documentazione a pagamento al momento del sopralluogo.

 

QUESITO 6: Siamo a chiedere i seguenti chiarimenti:

1. (punto 6.1.2. P del disciplinare) requisiti di idoneità tecnico-professionale: in riferimento alla categoria 3 BIS la scrivente società è iscritta [omissis] è sufficiente per soddisfare tale requisito? La categoria 4-5 se non possedute è motivo di esclusione? In caso di risposta affermativa dobbiamo costituire ATI o è possibile dichiarare il subappalto ad aziende specializzate?

2. (punto 6.1.2 iii a) del disciplinare):

- In merito alla dimostrazione del fatturato è necessario che esso sia costituito da tutte le lavorazioni analiticamente descritte dal CPV pos 1-3-4-5-6-7?

- A dimostrazione di tali requisiti è possibile utilizzare un lavoro svolto per [omissis] iniziato a maggio 2016 e terminato nel 2017 fatturato in un’unica soluzione al termine dei lavori?

3. (punto 6.1.2 iv del disciplinare): in merito alle due risorse con almeno 7 anni di esperienza viene accettato anche chi ha contratti di collaborazione?

 

RISPOSTA 6: In merito alle Vostre richieste, si comunica che:

1. La Scrivente Amministrazione non può fornire risposte concrete sulle condizioni di partecipazione del singolo concorrente. Si conferma che il concorrente dovrà essere in possesso dei requisiti richiesti dalla lex specialis fin dal momento della partecipazione alla gara. I requisiti relativi alle iscrizioni all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali richieste, come qualsiasi altro requisito di partecipazione, dovranno essere tutti detenuti dal concorrente al momento della partecipazione alla gara, anche mediante gli strumenti previsti dalle Leggi in materia. In particolare riferimento ai requisiti relativi all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, si ricorda che gli stessi non possono essere oggetto di avvalimento per Legge.

2. Rispetto al punto 6.1.2 iii a) del Disciplinare, si specifica che:

- in merito alla dimostrazione del fatturato specifico, si conferma che il fatturato dovrà essere composto da prestazioni assimilabili a quelle dei CPV indicati;

- non è possibile fornire risposte concrete sulla partecipazione del concorrente.

3. Per il requisito relativo alle risorse impiegate, è possibile individuare soggetti che siano legati al concorrente da un rapporto di dipendenza/collaborazione instaurato con uno qualsiasi dei metodi consentiti dalla Legge.

Comunicati

Si rende noto che il CIG della presente procedura, da utilizzare al fine della partecipazione alla procedura di gara e alla registrazione del servizio AVCPASS per il rilascio del codice PASSOE è il seguente: 73530844DF.

Il codice CIG 72268308C5, indicato su tutta la documentazione di gara, si intende annullato e integralmente sostituito dal codice CIG 73530844DF.

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

COMMISSIONE MINISTERIALE NOMINATA CON DM n. 43 del 13/02/2018

ING. ROBERTO TARTARO (PRESIDENTE)

ARCH. STEFANO CIOTTI (COMPONENTE)

ING. FERDINANDO FONTI (COMPONENTE)

SIG.RA ANNACLELIA BONANNI (UFFICIO DI SEGRETERIA)

SIG.RA GIULIA DI PINO (UFFICIO DI SEGRETERIA)

Pubblicazione gara: 21/12/2017 Scadenza gara: 19/01/2018 Avviso pubblico per una manifestazione di interesse per la selezione di un operatore economico specializzato nella consulenza fiscale – tributaria di natura stragiudiziale da rendersi in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Pubblicazione gara: 21/12/2017 Scadenza gara: 19/01/2018

Atti di gara

FAQ

Quesito 1: In merito alla manifestazione di interesse in oggetto si richiede di specificare se l’importo di € 45.000 è da considerarsi l’importo massimo del compenso oppure l’importo annuale.

Risposta 1: L’importo di Euro 45.000,00 si riferisce ad un triennio contrattuale (Euro 15.000,00 annui).

Quesito 2: In relazione all’avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la selezione di un operatore specializzato nella consulenza fiscale in favore di Autostrada Pedemontana Lombarda Spa, sono a chiedere cortesemente i seguenti chiarimenti:

-          In merito ai requisiti di idoneità professionale di cui al punto c) dell’Avviso nel quale si richiede di aver svolto, nel triennio precedente alla pubblicazione dell’Avviso, almeno un servizio di consulenza fiscale in favore di enti aventi la qualifica giuridica di Società concessionarie, con la presente si richiede un chiarimento circa la definizione di qualifica giuridica di Società concessionaria. Nel nostro caso svolgiamo servizi di consulenza fiscale/tributaria nei confronti di una società (SpA) a capitale 100% pubblico […]. Per lo svolgimento dei citati servizi vi sono, seppur in misura residuale, contratti di concessione da Regione Lombardia nei confronti del nostro cliente di beni immobili pubblici. Può dunque il nostro cliente essere considerato “società concessionaria” nel rispetto del requisito richiesto dal Vostro Avviso pubblico?

-          In merito alla modalità di presentazione della busta sigillata e controfirmata sui lembi, si richiede se è necessario presentarla esclusivamente brevi manu direttamente presso la Vostra sede di Assago ovvero se sono ammessi canali alternativi (raccomandata A/R e/o PEC). In caso affermativo si richiede di sapere se vi sono ulteriori formalità al fine della validità della presentazione.

 

Risposta 2:

-          Il requisito richiesto per la manifestazione di interesse riguarda esclusivamente società concessionarie ossia entità giuridiche che hanno quale oggetto sociale l’esecuzione di un contratto di concessione.

-          In merito alla modalità di presentazione della busta, sono ammessi tutti i metodi previsti dalla Legge e finalizzati al recapito del plico (corrieri, poste, etc.). Non vi sono ulteriori formalità oltre quelle previste nell’Avviso.

Comunicati

CONVOCAZIONE SECONDASEDUTA PUBBLICA

Si comunica che è convocata la seduta pubblica per la verifica della documentazione integrativa presentata dagli operatori economici a seguito di richiesta della scrivente, per il giorno MERCOLEDÌ 7 MARZO 2018 ALLE ORE 14:30, presso la sede di autostrada Pedemontana Lombarda SpA in via Del Bosco Rinnovato n. 4/A – Palazzo U9 – 20090 Assago (MI) – sala riunione 3° piano.

 CONVOCAZIONE

CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

Si comunica che è convocata la seduta pubblica per l’apertura dei plichi contenenti le manifestazioni di interesse presentate, per il giorno LUNEDÌ
5 FEBBRAIO 2018 ALLE ORE 14:30
, presso la sede di autostrada Pedemontana Lombarda SpA in via Del Bosco Rinnovato n. 4/A – Palazzo U9 – 20090 Assago (MI) – sala riunione 3° piano

CONVOCAZIONE

 

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 30/01/2018

COMPONENTI:

- RAG. GIAN FRANCO FRIGERIO (PRESIDENTE)

ING. ANTONELLA SAVIOTTI (COMPONENTE)

- DOTT. RICCARDO FRACASSI (COMPONENTE)

- DOTT.SSA CLAUDIA FIDORA (SEGRETARIO)

Pubblicazione gara: 20/12/2017 Scadenza gara: 19/01/2018 Esito gara: 21/03/2018 Procedura ex artt. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento della fornitura in rinnovo delle licenze d’uso dei server IBM DATACENTER P824 utilizzati dal sistema di esazione

Pubblicazione gara: 20/12/2017 Scadenza gara: 19/01/2018 Esito gara: 21/03/2018 CIG: 73274757A7 Importo: 205.000,00 €

Atti di gara

Verbali di gara

Esito procedura

Commissione di gara

PROVVEDIMENTO NOMINA DELLA COMMISSIONE DEL: 07/02/2018

COMPONENTI:

- DOTT. DANILO RONCASAGLIA (PRESIDENTE)

- DOTT. ANTONIO COCCA (COMPONENTE)

- ARCH. STEFANO PELLA (COMPONENTE)

- DOTT.SSA VALERIA BASSO (SEGRETARIO)